Tra i tergicristalli biscotti e non multe: il regalo di Natale dei vigili del centro di Berlino

Una collaborazione tra l’azienda dolciaria “Süße Knöllchen” e l’ufficio d’ordine pubblico di Berlino ha portato una dolce sorpresa agli automobilisti di Berlino

Solitamente non si è contenti quando si trova qualcosa sul parabrezza della macchina dato che nella maggior parte dei casi si tratta di una multa. Questa volta però è stato diverso per alcuni cittadini di Berlino: invece della solita multa hanno trovato biscotti e una cartolina di auguri. Questo regalo è stato fatto solamente alle persone che avevano parcheggiato bene la loro macchina. Una portavoce del distretto di Berlino in cui è avvenuta la consegna delle tavolette, Mitte, ha definito l’azione come un piccolo gesto per ringraziare i cittadini che rispettano le regole. L’iniziativa si è svolta in 39 comuni diversi, in totale, quest’anno i rappresentanti di vendita della ZV KVS Oberpfalz hanno distribuito tra i guidatori quasi 6000 dolcetti.

I cioccolatini distribuiti dalla polizia durante Natale

I biscotti distribuiti dalla polizia durante Natale ©Dpa/Paul Zinken

I gesti che fanno la differenza

«Con questa piccola attenzione desideriamo ringraziare tutti coloro che si comportano secondo le normative e sono premurosi durante la sosta, cioè che non parcheggiano nello spazio riservato alle persone disabili, che non bloccano vie di fuga, che mantengono la distanza di sicurezza nelle corsie o che osservano l’assoluto divieto di sosta – in fondo è la maggioranza di tutti gli utenti della strada» spiega l’amministratore delegato di Zweckverband, Sandra Schmidt, in un comunicato stampa.

© 105.5 Speedradio

Il feedback positivo

«L’obiettivo principale dell’associazione non è, alla fine, il numero delle violazioni, ma di ridurle, promuovere una buona convivenza sulla strada e rendere così il traffico più sicuro a lungo termine», ha aggiunto Schmidt, «Non ci riesci con le multe o con altri metodi, ma piuttosto attraverso l’apprezzamento reciproco, ad esempio con un sincero ringraziamento». E’ già la quarta volte che avviene la distribuzione del cioccolato, «Abbiamo ricevuto così tanti feedback positivi negli ultimi anni – tramite e-mail, telefono o di persona – che abbiamo deciso di ripetere il tutto quest’anno», conclude Schmidt.

Leggi anche: Germania e Italia, assieme, producono il 50% della cioccolata in Europa di Berlino Magazine

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Foto in copertina:  © dpa – Paul Zinken

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *