Germania, nel 2020 la popolazione è diminuita. Prima volta in 10 anni

L’ufficio di statistica tedesco afferma che non c’è stato alcun aumento della popolazione per la prima volta in un decennio, con più decessi e minore immigrazione

I dati iniziali rilasciati dall’Ufficio federale di statistica tedesco (Destatis) hanno mostrato che, per la prima volta dal 2011, il Paese non ha registrato alcun aumento della popolazione. I numeri estrapolati hanno mostrato che, alla fine del 2020, in Germania vivevano 83,2 milioni di persone. Destatis ha attribuito l’appiattimento della popolazione a una minore immigrazione a causa della pandemia COVID-19 e un aumento del numero di morti. Nei tre decenni trascorsi dalla riunificazione tedesca, con solo poche eccezioni, la popolazione ha sempre avuto la tendenza ad aumentare. Tuttavia, questa crescita della popolazione è derivata esclusivamente da un’immigrazione netta positiva.

Nascite aumentate solo grazie ai migranti

Se il numero degli immigrati non avesse superato quello degli emigrati, la popolazione sarebbe diminuita già a partire dal 1972 e ogni anno ci sarebbe stati più decessi che nascite. I tassi di natalità o di fertilità della Germania sono stati ben al di sotto della media globale e persino europea sin dalla Seconda Guerra Mondiale. Secondo i dati preliminari forniti, il numero di nascite sembra essere leggermente diminuito nel 2020 rispetto all’anno precedente, mentre il numero di morti sembra essere aumentato notevolmente. La stima per il 2020 va dalle 755.000 a 775.000 nascite rispetto ad almeno 980.000 decessi. Destatis ha stimato la migrazione netta in Germania tra 180.000 e 240.000 individui per l’anno. Questo sarebbe il quinto anno consecutivo in cui il numero è calato dopo il picco durante la crisi migratoria del 2015.

Il Covid ha frenato tutti gli spostamenti

Si ritiene che le restrizioni sugli spostamenti causate dalla pandemia di Coronavirus nel 2020 e le conseguenze economiche abbiano avuto indubbiamente un effetto frenante sulla migrazione. Solo a settembre 2020, il numero di immigrati è diminuito del 25% e quello degli emigrati del 22% rispetto allo stesso periodo del 2019. Si reputa che il calo sia stato ancora più pronunciato verso la fine dell’anno, con la migrazione complessiva prevista per il 2020 tra il 25% e il 45% in meno rispetto al 2019.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *