Rifiuti, la Germania ha un serio problema con la plastica

Lo smaltimento della plastica è un problema mondiale, ma la Germania esporta una quantità smisurata di plastica

I problemi della Germania derivano dall’eccessiva esportazione di rifiuti di plastica in altri paesi UE e non. Il Paese tedesco esporta plastica più di ogni altro dell’Unione Europea. Parlando di cifre, ogni anno esporta circa un milione di tonnellate di rifiuti di plastica pari ad un valore di circa 254 milioni di euro. Fortunatamente, rispetto allo scorso anno, la Germania ha esportato meno rifiuti di plastica. Se si va indietro negli anni, il miglioramento avviene di anno in anno. Nel 2019 si è calcolato un 8% in meno di rifiuti di plastica rispetto all’anno prima e un terzo in meno di dieci anni fa. Nel 2010, invece, si contavano poco meno di 1,5 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica.

Dove vanno a finire i rifiuti di plastica tedeschi

Data la smisurata quantità di rifiuti plastici nel territorio tedesco ed i conseguenti problemi di smaltimento, la Germania è costretta a trasportare parte di essi in altri paesi. Facendo un confronto all’interno dell’UE, l’Ufficio federale di statistica Destatis riporta che la Germania è il più grande esportatore con oltre un milione di tonnellate di rifiuti di plastica. A seguire la Germania, vi è il Belgio con 476.100 tonnellate;  in successione, troviamo i Paesi Bassi con rispettivamente 389.900 tonnellate; segue la Francia con 385.600 tonnellate. L’Italia se la cava con 206.100 tonnellate di rifiuti esportati. Fino al 2018, i rifiuti plastici tedeschi arrivavano in Cina. Successivamente, la Malesia ha preso il posto come principale acquirente: nel 2020 si sono contate 170.700 tonnellate di rifiuti plastici tedeschi in entrata. Rispetto al milione totale di rifiuti, queste corrispondono al 17% delle esportazioni tedesche. Inoltre, si riscontra che il volume delle esportazioni verso la Malesia è sceso del 6,5% rispetto all’anno precedente. Tuttavia, la Germania esporta rifiuti plastici anche in un paese UE: la seconda destinazione per le esportazioni sono proprio i Paesi Bassi. Si considera che il 15% dei rifiuti di plastica tedeschi finisce qui.

Come diminuire la quantità di rifiuti plastici

Anche se l’esportazione di rifiuti di plastica dalla Germania è diminuita negli ultimi anni, ci sono ancora parecchi cartoni di latte vuoti, vasetti di yogurt e borse della spesa che viaggiano per il mondo. Il modo migliore per essere sostenibili è quello di evitare la creazione di rifiuti. Molti cittadini tedeschi si sono attivati in questo senso, alcuni cercano di vivere con meno plastica, altri senza. Un’altra soluzione che si sta adoperando sono gli acquisti in negozi plastic-free. Una questione cruciale, legata alla quantità smisurata di plastica da smaltire, è il riciclaggio. La Germania ha ancora molta strada ha da fare per migliorare questo aspetto. Purtroppo, solo una piccola parte della spazzatura raccolta in Germania è destinata all’incenerimento e al recupero. In cifre, nel 2019 un totale di 38 milioni di tonnellate di rifiuti sono stati raccolti dalle famiglie private, ma solo un terzo è stato riciclato o incenerito secondo l’Ufficio federale tedesco.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: bottiglie-di-plastica.jpg / ©Pixabay / CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *