Merkel: «Farò l’AstraZeneca, aspetto il mio turno»

Angela Merkel dichiara di voler fare il vaccino AstraZeneca, rispettando i gruppi di priorità e aspettando pazientemente il suo turno

Nel corso di una conferenza stampa, la Cancelliera tedesca Angela Merkel ha affermato di essere pronta per ricevere il vaccino AstraZeneca. Ha aggiunto inoltre che preferirebbe rispettare l’ordine di precedenza e aspettare il suo turno, ma che in ogni caso si sottoporrà alla vaccinazione. Con questa dichiarazione Merkel vorrebbe donare speranza al popolo tedesco e fargli riacquistare un po’ di fiducia nel futuro del Paese. Il sostegno di Angela Merkel al vaccino AstraZeneca è arrivato dopo che diversi Paesi europei, Germania inclusa, ne hanno sospeso l’utilizzo per diversi giorni la scorsa settimana.

Lo Stato tedesco cerca di infondere fiducia e speranza ai suoi cittadini anche attraverso la somministrazione di AstraZeneca in diretta TV

Dopo la sospensione del vaccino AstraZeneca a fronte di alcuni casi di trombosi riscontrati in soggetti vaccinati, il verdetto dell’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha ristabilito l’ordine. L’agenzia infatti, una volta esaminati i casi di coagulazione, ha autorizzato l’uso del vaccino, affermando che “è sicuro ed efficace”. Così venerdì scorso la Germania ha ripreso la somministrazione dell’AstraZeneca. La preoccupazione dei politici è quella di rassicurare la popolazione sulla sicurezza del vaccino. Per questo, il presidente del Baden-Württemberg Winfried Kretschmann si è fatto fare il vaccino AstraZeneca in diretta televisiva. “Abbiate fiducia, fatevi vaccinare”, ha poi detto in un appello alla popolo tedesco.

La Germania tenta di accelerare la vaccinazione, ma i casi sono in rialzo e gli esperti temono per le festività pasquali

Molti si sono lamentati della decisione di sospendere l’uso del vaccino AstraZeneca. I critici sostengono che questa decisione sia servita solo ad aumentare la sfiducia nella vaccinazione e a rallentare ulteriormente la campagna vaccinale tedesca. La Germania sta cercando di accelerare il piano di somministrazione, mentre i recenti dati mostrano una crescita nel numero di contagi da Covid-19. Le autorità sanitarie avvertono infatti che il numero di infezioni sta incrementando a un “tasso chiaramente esponenziale”. Si teme soprattutto per il mese di aprile. Il Robert Koch Institut ha stimato che i dati relativi ai contagi nel periodo di Pasqua saranno simili a quelli registrati nel mese di dicembre. Si prevede un numero decisamente alto di casi, molti di questi gravi, con numerosi morti e ospedali sotto pressione.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: © Raimond Spekking / CC BY-SA 4.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *