La Germania ha un serissimo problema con i Covid pass falsi

Di recente, in Germania, sono stati rilevati oltre 2.500 certificati di vaccinazione falsi

Dall’inizio di quest’anno, sono stati creati oltre 2.500 Covid pass falsi in Germania. Ad affermarlo è un’indagine del quotidiano Welt am Sonntag; undici dipartimenti di polizia su sedici hanno deciso di divulgare i dati sui reati di falsificazione al giornale. Molti Covid pass sono stati creati recentemente, nelle ultime settimane. Si può notare più chiaramente dal caso della Baviera, che ha registrato 1.286 casi di falsificazioni di EU Digital Covid Certificate, di cui la metà a Novembre.

Joachim Herrmann, ministro dell’Interno bavarese, ha affermato che le autorità si aspettavano un’impennata di Covid pass falsi, dato le nuove restrizioni introdotte la scorsa settimana. Hermann ha poi aggiunto “falsificare certificati non è un reato banale” e che “queste persone stanno mettendo a rischio la vita degli altri”.

La situazione con i Covid pass falsi stato per stato

Oltre la Baviera anche altri stati hanno condiviso i propri dati sui Covid pass falsi. Negli stati del Baden-Württemberg e della Bassa Sassonia sono stati registrati diverse centinaia di casi di documenti di vaccinazione falsi. Mentre gli stati più popolosi della Germania, la Renania Settentrionale-Vestfalia e l’Assia, dove si trova la città di Francoforte, non hanno fornito alcun numero sui Covid pass falsificati. Per questo è molto probabile che i Covid pass falsi in circolazione siano maggiori di 2500.

Questa notizia arriva proprio nel momento in cui la Germania raggiunge i 100.000 morti per Covid-19 e decide di inasprire le restrizioni per i non vaccinati. I governi locali, infatti, faranno riferimento al tasso di ospedalizzazione e non più al tasso di infezione. Quindi, una volta superati i 6 ospedalizzati per 100.000 persone, lo stato passa alle regole 2G+. Secondo le quali, oltre alla vaccinazione o alla guarigione, è necessario anche un test negativo per accedere a molti servizi.

La polizia tedesca ha istituito una squadra speciale

Il problema dei Covid pass falsi è iniziato a giugno, momento in cui sono stati introdotti per far tornare i cittadini a viaggiare liberamente in Europa. Le autorità tedesche hanno provveduto istituendo una squadra speciale per combattere il numero crescente di certificati contraffatti e poi venduti nel mercato nero. La vendita avveniva prevalentemente tramite Telegram, in canali crittografati che rendevano difficile l’identificazione dei colpevoli. Inoltre i Covid pass falsi contenevano tutti i timbri e le firme necessarie, oltre al segno identificativo di vaccinazione di BioNTech o AstraZeneca. Il problema è in continua evoluzione: la polizia ha trovato in vendita i Covid pass falsi anche su Instagram, il famoso social media del gruppo Facebook.

Leggi anche Cosa succederà ai Covidpass tedeschi di chi non si farà il booster/terza dose

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: da Unsplash, C00

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *