I 5 migliori luoghi dove suonare a Berlino secondo i Daiana Lou

Con anni di esperienza da buskers alle spalle, i Daiana Lou ci hanno raccontato i loro cinque posti preferiti per suonare musica dal vivo a Berlino

Daiana Mingarelli e Luca Pignalberi, in arte Daiana Lou, sono un duo multi-strumentale,  con un  sound che amano definire «un mix di “noir soul” e “folk reggae”». Coppia nel lavoro e nella vita, nel 2015 i due si trasferiscono a Berlino per inseguire il loro sogno: far arrivare la loro musica a più persone possibile. Inizialmente si dedicano soprattutto all’attività da buskers, esibendosi principalmente nelle strade e nei parchi della capitale tedesca.  Poi arrivano i primi live nei club, la partecipazione a  X-Factor Italia nel 2016 e la pubblicazione di  ben due  album di grande successo (di cui uno con la Sony Germany). «La prima volta che abbiamo firmato un contratto con un’etichetta italiana, ci hanno presentato come “quelli di  X-factor”. In Germania invece, quando il nostro produttore ci ha presentato alla Sony, ci ha tenuto a specificare che siamo artisti di strada. Qui è considerato un valore aggiunto».

Sebbene nell’ultimo anno abbiano dovuto rinunciare ad esibirsi dal vivo a causa delle restrizioni, i due non sono rimasti con le mani in mano. Oltre a lavorare sulla colonna sonora di un film che uscirà prossimamente su Netflix, i Daina Lou si sono impegnati attivamente nel progetto Eu4ya: un collettivo di artisti provenienti da tutta Europa, con lo scopo di rendere  la cultura e la musica i mattoni attraverso i quali poter costruire una società più inclusiva.

Il progetto è stato lanciato un mese fa proprio qui a Berlino, nella suggestiva cornice dell’ Insel der Jugen, con l’esibizione di tre band internazionali. L’evento è stato solo un’anticipazione del Berlin Eu4ya Street, il festival di musica che si svolgerà il 16, 17 e 18 Luglio a  Charlottenburg, con le esibizioni di 21 artisti provenienti da tutta Europa, tra cui non mancherà quella del duo italo-berlinese. Nell’attesa di ascoltarli di nuovo dal vivo, ci siamo fatti raccontare i loro cinque luoghi preferiti per suonare a Berlino.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Daiana Lou (@daianalou)

1- Mauepark

Cuore pulsante della scena alternativa berlinese, il Mauerpark costituisce una tappa obbligatoria per quanti sono alla ricerca di quella leggendaria atmosfera artistica che contraddistingue la capitale tedesca. Ideale soprattutto nelle domeniche di sole, quando oltre allo storico mercatino delle pulci e al celebre karaoke, il parco ospita le esibizioni di numerosi artisti di strada. Il Mauerpark difatti è una delle mete più ambite dei tanti buskers che popolano Berlino. Attualmente, infatti, è l’unico parco della città dove i musicisti possono suonare musica amplificata senza bisogno di alcun permesso.

Un vero e proprio luogo del cuore per i Daiana Lou, non solo perché è stato palco di numerose esibizioni  del duo, ma soprattutto perché costituisce un luogo di ritrovo con amici e colleghi: «solitamente la domenica ci alziamo presto per andarci e incontrare altri amici musicisti» – ci dicono. É proprio qui, in effetti, che i due sono stati notati dal loro attuale produttore, Peter Hoffman, nell’estate 2017. Rimasto affascinato dal loro R&B ricco di influenze soul e reggae, H0ffman li ha invitati nel suo studio a Vögelsen, e da allora è iniziata la loro collaborazione. Insomma, sicuramente un luogo fortunato per i due artisti laziali.

2-Maybachufer

Solo in una città come Berlino può capitare di uscire di casa per andare a fare scorta di verdure e ritrovarsi ad ascoltare le esibizioni  di qualche  artista di strada che si esibisce all’interno del mercato. É quello che accade al Maybachufer, il celebre mercato turco di Berlino, che si svolge ogni martedì e venerdì tra i quartieri di Kreuzberg e Neukölln . In questi due giorni, dalla 11 di mattina alle 18:45 di sera, i colori e gli odori di più di 100 bancarelle trasformano il ponte di Kottbusser in un bazar orientale.

Oltre  agli stand di frutta, verdura, pollame, spezie e specialità mediterranee a basso prezzo, all’interno del Maybachufer vi è una terrazza che, a partire dalle 14, ospita le esibizioni dei tanti artisti di strada  che desiderano esibirsi in una location unica e decisamente suggestiva. Come accade non di rado nel mondo del busking, una regola non scritta governa le esibizioni:  il primo che arriva appende una lista, su cui, man a mano, si segnano gli artisti intenzionati a suonare. Dal momento che negli ultimi anni questa meta è diventata molto popolare, è consigliabile arrivare la mattina presto per prenotarsi.  Una curiosità? Poco prima dell’esibizione decisiva per le audizioni a X-Factor, Luca ha sussurrato a Daiana «Fa’ come se fossimo a Maybachufer».

3- Alexanderplatz

A chi non è mai capitato di fermarsi nel mezzo di Alexanderplatz, incantato dall’esibizioni di qualche musicista di talento, impegnato a suonare di fronte al  Saturn o sotto i binari ? La piazza più famosa di Berlino è in effetti una delle mete più popolari tra i numerosi buskers arrivati a Berlino in cerca di fortuna.  Si dice che artisti del calibro di Charity Children e Alice Phoebe Lou, abbiano iniziato la propria carriera proprio da qui. Anche per i Daiana Lou, Alexanderplatz è stato un trampolino di lancio: «É stato il  primo posto dove abbiamo suonato a Berlino» – raccontano. Era il 2016 e i due erano a Berlino in visita  per qualche giorno. «Abbiamo deciso di provare ad esibirci subito ad Alexanderplatz. Arriviamo, posiamo gli strumenti e iniziamo a suonare. Alla terza canzone è arriva una coppia di persone che ci ha detto “amiamo la vostra musica e vi vogliamo al nostro matrimonio. É stato lì abbiamo capito che probabilmente Berlino era la città giusta per la nostra musica».

4- Temphelofer Feld,

Con i suoi «quattro chilometri quadrati di potenziale puro», l’ex aeroporto del Tempelhof, chiuso ufficialmente  nel 2008, è uno dei luoghi simbolo di Berlino.  Meta ideale per pic-nic,  grigliate, sport all’aperto e passeggiate domenicali,  questo «vuoto urbano» è spesso anche palco  delle esibizioni di musicisti, artisti e circensi provenienti da ogni dove. «Ci piace perché è uno spazio immenso che comunica un gran senso di libertà» – raccontano i Daiana Lou. Non è raro imbattersi in  qualche famiglia che, incuriosita, si ferma ad ascoltare: «Il primo insegnamento che ci ha dato Berlino, è che le giovani famiglie quando vedono un musicista solo, gli si mettono attorno in cerchio e aspettano che inizi a suonare. Anche i bambini spesso diventano dei fan e ascoltano e ballano divertiti. Il nostro sound è stato molto influenzato da questo continuo interagire con il pubblico».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BUSKERS OF BERLIN (@buskersofberlin)

5- Loophole – Neukölln

L’ultimo posto consigliato dal duo italo-berlinese è un piccolo locale, con capienza di circa 150 persone, situato nel cuore di Neukölln. Attivo dal 2011, il Loophole è uno spazio che ospita sia eventi musicali, che mostre ed esibizioni di diverse forme di arte sperimentale. I Daiana Lou lo ricordano come il luogo che ha ospitato uno dei concerti più belli e divertenti di sempre: «É un posto decisamente underground. Quando siamo arrivati non c’era nessuno ad accoglierci, ma in compenso il bar funzionava attraverso un sistema di autogestione: ci si serviva da soli e si  pagava quanto si voleva» -raccontano.

«La sala per le esibizioni era una sorta di grotta dove si facevano sia concerti di musica sperimentale che performance artistiche. La cosa memorabile fu che sul palco c’erano ancora i resti dell’esibizione della sera prima». Eppure, nonostante queste  premesse, la serata fu memorabile e, come spesso accade, proprio ciò che inizia nel peggiore dei modo, può rivelare dei finali piacevolmente inaspettati.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

In copertina: Daiana Lou – Jungle/Bella Ciao (feat. Berlin Street Musicians United), screenshot via Youtube.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *