Berlino, a Kreuzberg ci sarà il più alto grattacielo in legno di tutta la Germania

Grattacielo in legno a Schöneberger Straße: il progetto appartiene allo studio di architettura norvegese Mad arkitekter

Lo studio di architettura Mad arkitekter, con sede a Oslo, ha vinto il concorso per la costruzione del grattacielo residenziale WoHo a Berlino-Kreuzberg, in Schöneberger Straße. “Questa è una grande svolta internazionale per Mad”, afferma Nicolai Riise, CEO di Mad AS, in un comunicato stampa. La compagnia norvegese ha così convinto la giuria, composta dai rappresentanti dello Stato di Berlino e del distretto. Il progetto ha avuto l’approvazione anche di del cliente UTB Projektmanagement GmbH, superando la concorrenza di altri 14 progetti europei. La proposta di Mad arkitekter ha impressionato i giudici, poiché ha appropriatamente inserito il design all’interno del contesto urbano e soddisfatto i requisiti del programma WoHo. Secondo Jonny Klokk, architetto e partner responsabile di Mad Arkitekter, il progetto costituirà il quartiere “Diverse and unconventional” di Kreuzberg. L’edificio sarà “un’interpretazione di un tipico quartiere di Kreuzberg, in formato verticale”.

Il progetto

Il grattacielo di 98 metri, con i suoi 29 piani, sarà l’edificio in legno più alto in Germania. Solo il basamento sarà costruito in cemento armato. Il 15% dei 18.000 metri quadrati di spazio è previsto per le infrastrutture sociali, il 25% per le attività commerciali ed il 60% per appartamenti in affitto, appartamenti in cooperativa e condomini. Il piano terra, alto 4 metri, è stato progettato per apparire invitante, infatti offrirà panetterie e negozi. Gli altri piani dell’area base ospiteranno asilo nido e doposcuola, con aree esterne sui tetti, mense, parco giochi all’aperto. Sono anche previste strutture per i giovani ed aule studio. L’ultimo piano dovrebbe essere aperto al pubblico e offrire servizi bar ed una sauna.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mad arkitekter (@madarkitekter)

Costruzione grattacieli per contrastare la carenza di alloggi

A Berlino, è in corso la discussione di costruire verso l’alto per compensare la carenza di alloggi, in un momento in cui i prezzi dei terreni sono in aumento. Il grattacielo Postbank su Halleschen Ufer, gli edifici in progetto su Hafenplatz, l’Urban Center su Glasdreik ed il grattacielo vicino ad Alexanderplatz, sono il risultato di questa esigenza. Anche il progetto WoHo soddisferà il progetto di sviluppo verticale della città. Tuttavia, l’amministrazione del Senato non ha ancora annunciato la data di inizio della costruzione.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: UTB Projektmanagement GmbH  © Mad-arkitekter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *