Germania, polizia arresta tre uomini con falso passaporto vaccinale

A Berlino sempre più certificati di vaccinazione contraffatti in circolazione sulle app di messagistica istantanea.

Il passaporto di vaccinazione resta al centro del dibattito politico, sia a livello nazionale che a livello europeo. Tra poche settimane, verosimilmente, questo documento sarà necessario non solo per viaggiare, ma anche per le normali ed ordinarie attività sociali. Tra le funzioni saranno incluse infatti anche l’ingresso a cinema e ristoranti. Vista quindi l’importanza che ricopre e che non tutti hanno avuto finora l’accesso, c’è qualcuno che prova a trarne vantaggio. Lo scorso giovedì a Marzahn-Hellersdorf la polizia di Berlino ha arrestato tre uomini che avevano venduto falsi passaporti vaccinali. Gli uomini, di età tra i 28 e i 39 anni, possedevano sia gli adesivi di vaccinazione, i timbri del medico e le firme corrispondenti sulla carta di vaccinazione.

La truffa dei passaporti vaccinali

Le vendite dei passaporti vaccinali sono avvenute inizialmente per via telefonica, con i tre uomini che avevano proposto ai potenziali clienti il certificato. I tre uomini hanno riferito che erano in possesso di altre due carte di vaccinazione false con loro, oltre alle carte di vaccinazione offerte per la vendita. I documenti sono stati confiscati e i tre uomini sono stati identificati ed arrestati dalla polizia. Sono indagati per sospetto di falsificazione e frode commerciale. Negli ultimi giorni diversi certificati di vaccinazione falsi sono apparsi in altri stati federali. Secondo i media, anche il certificato di vaccinazione europeo contro il coronavirus può essere facilmente falsificato.

Decine di falsi passaporti rinvenuti in città

Secondo arresto per la falsificazione dei certificati vaccinali in pochi giorni per gli agenti di polizia. Martedi scorso a Lichterfelde un tedesco di 27 anni è stato fermato con l’accusa di aver offerto in vendita certificati di vaccinazione internazionali. Dopo l’arresto, la polizia ha rinvenuto nell’uomo ulteriori dieci libretti di vaccinazione, mentre altri 46 libri e 33 adesivi di vaccinazione sono stati trovati durante le indagini e le ricerche presso la dimora del 27enne. Una portavoce della polizia ha confermato venerdì che anche questi erano certificati di vaccinazione falsificati. Questo allarme ha fatto restringere i tempi per l’introduzione del passaporto digitale. Il ministro della salute Spahn ha annunciato la scorsa settimana che il certificato di vaccinazione digitale sarà reso disponibile il più rapidamente possibile.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Fonte copertina: CC0 Foto di Markus Winkler da Pixabay

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *