Germania, maggioranza della popolazione vuole regole più severe per i non vaccinati

Un sondaggio mostra che secondo la maggioranza dei tedeschi dovrebbero applicarsi regole più rigide per i cittadini non vaccinati

Secondo un sondaggio condotto della società YouGov, la proposta di introdurre regole più severe per i cittadini non vaccinati riscontra il consenso del 58% degli intervistati. Il 28%, invece, ritiene più opportuno che vengano applicate le stesse disposizioni per tutta la popolazione. Solamente il 9% ha affermato di essere contrario a tutte le misure adottate per contrastare il Covid-19. Dal sondaggio è emerso che l’approvazione o la contrarietà rispetto a tale proposta, si riscontra prevalentemente in base alla fascia di età. I cittadini più giovani ad esempio, tra i 18 e i 29 anni, sostengono sia corretto applicare una medesima regolamentazione per vaccinati e non. Al contrario, si è rilevato un supporto al sistema “2G” da parte del 71% degli intervistati con età pari o superiore a 60 anni.

Regola “3G” e “2G”

Dal 23 agosto, a livello nazionale, si applica la regola “3G”. Ciò indica che l’accesso a determinati servizi, come ristoranti o palestre, è concesso solamente a chi può dimostrare di essere vaccinato (geimpft), guarito (genesen), o deve presentare un test negativo (getestet). Tuttavia è in discussione l’applicazione del modello “2G”, ovvero l’accesso a specifici servizi solamente per le persone vaccinate o guarite. Finora, la regola 2G è stata applicata solo ad Amburgo e nei club berlinesi al chiuso e non si applica a livello nazionale. Gli operatori privati ​​di locali, bar, cinema, ristoranti o simili spazi pubblici possono comunque già decidere di adottare la regola 2G per l’ammissione nei loro locali.

Amburgo, con la sua decisione, ha innescato un ampio dibattito sull’applicazione del sistema 2G a livello nazionale. Un sondaggio della RedaktionsNetzwerk Deutschland (RND) tra i gruppi parlamentari ha mostrato un’apertura dalla maggior parte dei politici al modello 2G. Verdi, Union e SPD hanno infatti affermato che la regola del 2G è una buona opportunità per agire contro l’aumento dell’incidenza in autunno. Martedì 7 settembre, si è discusso a Berlino sulla possibilità di estendere la regola delle 2G anche ad altre attività commerciali oltre che nei club al chiuso. La complessità del dibattito ha fatto slittare una decisione definitiva da parte del Senato alla prossima settimana.

L’attuale situazione vaccinale

I dati pubblicati giovedì 9 settembre mostrano che 51.329.215 persone, ovvero il 61,7% della popolazione, sono state completamente vaccinate. Ad aver ricevuto almeno una dose di vaccino sono invece 55.039.872 cittadini (66,2%). I tassi di vaccinazione sono notevolmente più alti nelle regioni occidentali della Germania. Lo Stato di Brema, ad esempio, ha già vaccinato completamente il 76% della popolazione, contro il 55,6% della Sassonia.

Vedi anche Berlino si prepara: ristoranti e bar solo per vaccinati e guariti

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

Foto di Arek Socha da Pixabay

 

 

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *