coronavirus nuove restrizioni

Covid, si torna indietro: nuove e severe restrizioni a due passi da Francoforte

Un passo indietro per la città di Offenbach a seguito di un picco di nuovi casi di coronavirus

Nuove misure più severe per la città che si trova a pochi chilometri da Francoforte, dopo che il numero di casi di Coronavirus ha superato il limite critico in soli sette giorni.  Secondo le nuove regole, i residenti possono recarsi nei luoghi pubblici in gruppi di massimo cinque persone o con membri della propria famiglia. Allo stesso modo, gli eventi all’aperto saranno limitati a 100 persone, mentre un massimo di 50 persone sarà consentito nelle sale chiuse. Ristoranti e bar dovranno chiudere a mezzanotte a partire da questo sabato. La polizia dovrà intensificare i controlli per garantire il rispetto della quarantena.

Nella città ritornano norme restrittive anti-covid

Il nuovo regolamento rimarrà in vigore inizialmente fino al 3 settembre 2020. Le autorità hanno tenuto a sottolineare che non era prevista alcuna “chiusura” dell’area. Il sindaco Felix Schwenke ha rassicurato i residenti che non c’è nessun motivo di farsi prendere dal panico e che saranno prese misure preventive per evitare un’altra chiusura generale. Lo stesso ha evitato tutti a seguire le regole e ad astenersi da riunioni e attività non necessarie nei prossimi 14 giorni. Inoltre ha aggiunto che la situazione è simile a quella della scorsa primavera, quando le restrizioni hanno contribuito a rallentare la diffusione del virus.

Situazione Covid nella città di Offenbach

Anche il ministro degli affari sociali di Hesse, Kai Klose, ha espresso preoccupazione per l’aumento del numero di infezioni a Offenbach e nell’intero stato. Klose ha aggiunto anche che le nuove infezioni sono attualmente dovute in gran parte alle persone che tornano dai viaggi. Ha invitato le persone a rispettare le regole, incluso indossare mascherine sui mezzi pubblici e nei negozi. Secondo i funzionari della città di Offenbach, circa 650 persone hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia. Sono morte circa 9.260 persone. Gran parte del recente aumento di nuove infezioni è stata attribuita al ritorno dei vacanzieri, alle feste e alle riunioni di famiglia.

Leggi anche: Navalny, trasferito in Germania l’oppositore di Putin in coma dopo avvelenamento

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *