Navalny, trasferito in Germania l’oppositore di Putin in coma dopo avvelenamento

Il dissidente russo arriva a Berlino per le cure mediche

Il dissidente russo Alexei Navalny, considerato capo dell’opposizione e fortemente critico nei confronti del Presidente Vladimir Putin, attualmente in coma, è atterrato a Berlino per ricevere le cure mediche presso l’ospedale Charité. I suoi sostenitori credono che sia stato avvelenato, mentre il Cremlino nega la tesi. Navalny ha iniziato a sentirsi male in volo verso Mosca, dopo aver bevuto del tè nero all’aeroporto di Tomsk. La sua portavoce Yarmysh ha parlato di avvelenamento intenzionale ai danni di Navalny. Il politico russo è in coma ma le sue condizioni restano stabili. L’opportunità di curare Navalny in Germania è stata sostenuta dalla Cancelliera Angela Merkel durante una conferenza stampa con il Presidente francese Emmanuel Macron. I due leader europei hanno detto di essere profondamente preoccupati per quello che è successo al politico.

Le cure in Germania

Un portavoce della Fondazione per la Pace ha dichiarato che l’ospedale Charité di Berlino era pronto per poter accogliere e curare Navalny. Un aereo è partito da Norimberga ed è atterrato nella città russa di Omsk, situata a circa 2.200 km da Mosca. Tuttavia, poche ore prima che l’aereo atterrasse, i medici russi hanno sostenuto che Navalny non sarebbe stato pronto per affrontare il viaggio. Navalny è riuscito a lasciare la Russia dopo aver risolto problemi legali e scontri fra medici russi e tedeschi. Un’ambulanza ha trasportato Navalny alle ore 6 del mattino presso l’aeroporto di Omsk, partendo verso Berlino con un jet privato noleggiato dalla fondazione Cinema for Peace. Prima del suo decollo, la portavoce di Navalny ha scritto su Twitter: «La lotta per la vita e la salute di Alexei è solo all’inizio e c’è una lunga strada da fare, ma almeno il primo passo è stato fatto».

Navalny e una vita di minacce

Navalny, Segretario del Partito Democratico del Progresso, è considerato il capo dell’opposizione russa a Putin. Navalny ha esposto la corruzione diffusa tra le élite russe. È l’unico leader politico in Russia a favore della legalizzazione dei matrimoni omosessuali, osteggiate dal governo di Putin. Per la sua attività politica Navalny ha subito una costante campagna intimidatoria nel corso degli anni, arrivano anche a ricevere minacce. Lo scorso anno, era avvenuto un incidente simile mentre si trovava sotto la custodia della polizia russa. Ivan Zhdanov, Direttore del Fondo Anticorruzione di Navalny, ha spiegato ai giornalisti che la polizia lo aveva avvisato della scoperta di una sostanza letale non identificata presente in una bevanda diretta a lui. Non è la prima volta che il governo di Putin viene accusato di avvelenare gli oppositori, con il caso clamoroso di Serghei Skipral morto nel 2018 a Londra.

Leggi anche: Riprese di Matrix 4, Kenau Reeves a Berlino

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: YouTube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *