Germania, dalla prossima settimana medici di base daranno J&J monodose

I medici di base somministreranno il vaccino Johnson & Johnson a partire dal 25 maggio. Sono in arrivo oltre 500.000 dosi.

A partire dall’ultima settimana di maggio, i medici di base in Germania potranno somministrare le dosi di vaccino Johnson & Johnson. “Il Governo federale fornirà circa 1,6 milioni di dosi Biontech, poco più di 500.000 dosi Johnson & Johnson e circa 600.000 dosi AstraZeneca per la settimana dal 25 al 30 maggio”, ha annunciato l’Associazione nazionale dei medici delle assicurazioni sanitarie legali (KVB). Il direttore della KVB Andreas Gassen ha poi detto di aspettarsi che il Governo federale dia un impulso significativo alle consegne dei vaccini contro il Covid-19. All’accelerazione della campagna vaccinale contribuirà notevolmente la fornitura di Johnson & Johnson, che ha il vantaggio di richiedere una sola dose. A ciò si aggiunge un ulteriore passo in avanti: le priorità di vaccinazione, infatti, verranno eliminate dal 7 giugno.

Dal 7 giugno è prevista la fine delle priorità di vaccinazione

La Cancelliera Angela Merkel ha annunciato la scorsa settimana l’eliminazione delle priorità di vaccinazione. A partire dal 7 giugno, dunque, chiunque abbia un’età pari o superiore ai 16 anni avrà diritto a un vaccino. La notizia è stata accolta positivamente dai tedeschi, molti dei quali desiderosi di essere vaccinati il prima possibile. Il Ministro della Salute Jens Spahn ha però chiesto pazienza. “Non posso dire con certezza se il 7 giugno, o nella settimana del 7 giugno, saremo in grado di vaccinare tutti quelli che lo desiderano – ha detto il Ministro all’emittente ARD – devo ancora chiedere pazienza”. La Germania aveva implementato il rigoroso elenco di priorità, basato su età, stato di salute e occupazione, all’inizio della campagna di vaccinazione alla fine di dicembre 2020. L’obiettivo era garantire che le persone vulnerabili e quelle più esposte al virus potessero essere vaccinate per prime. Dal 7 giugno, però, la possibilità di essere vaccinati verrà estesa a tutti. Anche i medici aziendali e i medici privati ​​saranno autorizzati a somministrare dosi a partire da questa data. Tuttavia, le liste di attesa potrebbero essere lunghe.

Ci saranno abbastanza vaccini?

La Germania e gli altri paesi dell’UE hanno dovuto affrontare una carenza di dosi nel primo trimestre dell’anno. Da aprile però la campagna vaccinale ha subito un’accelerazione rilevante. Gli elementi decisivi sono stati l’aumento delle forniture nell’ultimo mese e il coinvolgimento dei medici di base. Secondo Andreas Gassen, poi, è previsto un ulteriore aumento della fornitura di vaccini da giugno in poi. “Questo è il motivo per cui il Ministro Spahn ha nominato la data dal 7 giugno, poiché allora potremo probabilmente aspettarci un aumento significativo delle consegne”, ha detto. Ha inoltre espresso un giudizio positivo sull’eliminazione delle priorità. “Rende più facile il lavoro dei nostri colleghi negli studi privati – ha commentato – il prerequisito di base è, ovviamente, che ci siano abbastanza vaccini”. In totale, il Governo federale ha affermato che la Germania dovrebbe ricevere circa 300 milioni di dosi se tutti i possibili vaccini verranno approvati. Anche la fornitura di Johnson & Johnson di fine mese si muove in questa direzione: contribuirà infatti a velocizzare le vaccinazioni per coloro che lo desiderano.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

Immagine di copertina:  vaccino Johnson & Johnson via ccnull.de, CC-BY-NC 3.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *