Berlino per i pedoni: Unter den Linden si prepara a diventare isola pedonale

Cambiamenti in arrivo per Unter den Linden: Berlino lo vuole rendere isola pedonale.

Più alberi, ciclisti e pedoni, e meno auto: il viale di Mitte sarà ricostruito a partire da ottobre. Lo ha annunciato lunedì 6 settembre il Dipartimento dei Trasporti del Senato di Berlino. Sono diverse le idee per la riqualificazione del viale più antico d’Europa: tra queste, piste ciclabili sicure, marciapiedi più ampi e più verde. È previsto inoltre il divieto di transito del traffico automobilistico. “Si tratta di un progetto eminentemente importante per tutta la città e per il volto di Berlino”, ha detto la Senatrice dei trasporti Regine Günther (Verdi). Affinché diventi uno spazio urbano attraente, è importante che l’ufficio statale per la tutela dei monumenti e il Governo federale siano d’accordo. I tempi in cui Unter den Linden era un cantiere – con i lavori per la costruzione della fermata metro all’Isola dei Musei e il completamento dell’Humboldt Forum – sono finiti. Adesso si tratta di una questione di design. La Senatrice dei Verdi invita inoltre i cittadini interessati a contribuire con le loro idee alla riprogettazione sostenibile di una delle strade più importanti di Berlino.

I primi lavori in Unter den Linden cominceranno in autunno

L’ammodernamento di Unter den Linden avverrà in diverse fasi. Se il progetto definitivo deve ancora essere ultimato, i primi lavori di costruzione inizieranno nell’autunno 2021. Sarà rifatto innanzitutto il manto stradale, il cui spazio sarà suddiviso in modo tale che i ciclisti dispongano di una propria corsia larga 3,25 metri. Una seconda corsia sarà riservata agli autobus, mentre una terza sarà destinata al traffico automobilistico. Saranno inoltre realizzati parcheggi per le biciclette, zone di carico/scarico merci, e aree dedicate a servizi di car sharing e veicoli elettrici. Messi in conto anche la costruzione di nuove fermate autobus e parcheggi riservati alle persone disabili. I lavori dovrebbero essere completati entro l’estate del 2022. Dopo di che, cominceranno i preparativi per la riprogettazione a lungo termine. La pianificazione e la relativa attuazione richiederanno tuttavia ancora qualche anno.

3 piani per la riprogettazione a lungo termine

L’amministrazione ha al momento tre diverse idee progettuali per la riqualificazione a lungo termine di Unter den Linden. La prima prevede l’allargamento dei marciapiedi e l’inserimento di spartitraffico più ampi. I ciclisti manterrebbero la loro pista ciclabile non protetta. Una seconda corsia dovrebbe invece essere condivisa da autobus, taxi, camion e residenti. Nella seconda proposta, le piste ciclabili sarebbero protette e delimitate dalla restante carreggiata dai marciapiedi. Anche qui è previsto l’ampliamento dei marciapiedi. Nel terzo disegno, verranno costruiti spartitraffico verdi, per ogni senso di marcia, con nuovi filari di alberi. Questi fungeranno da barriera tra la corsia di macchine e autobus e quella dei ciclisti. I progettisti suggeriscono in particolare di piantumare alberi di noce. “La strada si chiama Unter den Linden – sotto i tigli – ma una volta c’erano alberi di noce. Vi è dunque una connessione storica”, ha commentato l’ingegnere Lutz Adam. Ancora non è stato deciso quale idea progettuale verrà portata avanti. Ad ogni modo, coloro che sono interessati a contribuire al progetto possono inoltrare le proprie proposte e suggerimenti presso la piattaforma mein.berlin.de fino al 4 ottobre.

Leggi anche: Berlino, Prenzlauer Berg diventerà un’immensa isola pedonale

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Unter den Linden, di Ansgar Scheffold da Unsplash

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *