A Berlino hanno ricominciato a bruciare le auto

Nuovi episodi di auto incendiate durante la notte a Berlino, colpiti tre quartieri della capitale.

Nella notte di mercoledì 28 luglio i vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere tre incendi nei quartieri berlinesi di Lichtenrade, Kreuzberg e Lichtenberg. Il Berliner Zeitung riporta il bilancio totale di sei auto danneggiate. La polizia sta ancora indagando sull’accaduto, ma per il momento esclude motivazioni di stampo politico ed accredita l’ipotesi dell’incendio doloso. Episodi simili erano già avvenuti nel maggio 2018, in cui furono coinvolte 14 vetture. L’ultimo caso risale ai primi di luglio nel distretto di Neukölln.

Lichtenrade

Attorno alla mezzanotte i vigili del fuoco si sono diretti lungo la Lichtenrader Damm, nel quartiere di Lichtenrade, per spegnere un BMW serie 5 in fiamme. L’intera zona tra Fehlingstraße e Potsdamer Straße, in direzione del distretto di Kreuzberg, è stata sbarrata per consentire le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco e il rilevamento delle prove sulla scena del crimine alla polizia. Giunto sul luogo, il proprietario dell’auto ha informato i vigili del fuoco di un difetto di chiusura del finestrino posteriore destro, che aveva provvisoriamente sostituito con del cartone. Inoltre, lo stesso proprietario del BMW ha notato sull’auto un adesivo con la scritta “#BerlinBrennt” (Berlino in fiamme). Secondo la polizia il piromane avrebbe sfruttato il finestrino guasto per gettare una sostanza infiammabile all’interno dell’auto ed appiccare l’incendio.

Kreuzberg

Attorno alle 00:50 i vigili del fuoco hanno ricevuto la segnalazione di un secondo incendio nel quartiere di Kreuzberg, nel parcheggio all’altezza di Mehringdamm 28. Questa volta a prendere fuoco è stata la parte posteriore di una SEAT. Hanno riportato danni anche altri due veicoli parcheggiati nelle vicinanze. Le prime indagini hanno rivelato delle prove sorprendenti. Secondo la polizia giudiziaria, l’incendio sarebbe stato innestato da dei cubetti di diavolina posti  sulle gomme dell’auto dal colpevole.

Lichtenberg

Verso le 2:00 è stato appiccato un terzo incendio nel distretto di Lichtenberg, nel parcheggio a pagamento di Landsberger Allee 180. Questa volta il piromane ha preso di mira una Volkswagen Touareg, andata completamente distrutta. Nelle vicinanze era parcheggiata un’altra auto che, a causa del calore prodotto dalle fiamme, ha subito notevoli danni. Così come per gli altri episodi registrati nella notte di mercoledì 28 luglio, la polizia di Berlino ha iniziato le indagini e al momento l’ipotesi più accreditata è l’incendio doloso.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

In copertina: Vigili del fuoco, Foto di Michael Schwarzenberger da Pixabay, CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *