Merkel:”Emergenza, ma importante anche economia”. Per la Baviera però è catastrofe

Secondo Angela Merkel, la Germania deve adottare misure drastiche per contenere la pandemia

In una conferenza stampa a Berlino, la cancelliera ha presentato ciò che i governi federali e statali stanno pianificando per combattere il virus. «Sappiamo che le nostre politiche possono essere efficaci solo se il governo federale e quello statale coordinano le loro azioni», ha dichiarato la Merkel. Per quanto riguarda le restrizioni alla vita pubblica concordate di comune accordo, la Merkel ha comunicato «Si tratta di misure che non sono ancora esistite nel nostro Paese in questa forma, ma che sono necessarie per ridurre il numero di malattie e di patologie gravi e per non sovraccaricare il nostro sistema sanitario». L’attuazione delle misure decise è di competenza dei Länder federali e delle autorità locali. Ha annunciato in diretta l’adozione di nuovi provvedimenti per bloccare la diffusione del coronavirus. «Spero che la gente capisca l’importanza di queste misure». Prevede la chiusura di attività commerciali ad eccezione dei negozi di alimentari e di altre aree vitali. Ha detto che si tratta quindi di «ridurre i contatti sociali», ma allo stesso tempo di «mantenere la vita economica il più possibile». Non ci saranno più eventi o incontri al di fuori della piccola cerchia privata. La cancelliera ha elencato tutte le novità in materia di commercio, turismo, tempo libero, esortando i connazionali a non recarsi in viaggio all’estero o anche all’interno del Paese, ha descritto restrizioni e chiusure per tutti i luoghi di ritrovo, dai bar, alle discoteche, ai musei, ai teatri, ai parchi, alle palestre. Lo scopo è di tutelare il sistema sanitario nazionale e di porlo in condizione di gestire i casi più drammatici. La cancelliera ha concluso le sue dichiarazioni con la speranza di superare il tutto il prima possibile. Si tratta di una crisi del tutto unica, qualcosa che non si era mai visto nella storia della Repubblica federale tedesca.

La Baviera ha introdotto una serie di restrizioni alla vita pubblica nel tentativo di rallentare la diffusione del coronavirus

Lunedì 16 marzo il presidente del Consiglio dei ministri della Baviera, Markus Söder, ha annunciato che lo Stato del Sud ha dichiarato una situazione disastrosa. Söder ha sostenuto che era necessario limitare il più possibile i contatti sociali per fermare la diffusione del virus permettendo alle autorità statali di far passare nuove restrizioni. «La sfida cresce ogni giorno» e ha proseguito dicendo «dobbiamo reagire in modo coerente ma appropriato».

Una panoramica delle nuove restrizioni che sono state imposte

Nessun coprifuoco. A differenza di altri paesi non ci sarà nessun coprifuoco. La Baviera ha deciso inizialmente di non introdurre il coprifuoco «Attualmente non è previsto», ha detto Söder. Tuttavia ha esortato tutti ad uscire di casa solo quando strettamente necessario. Asili nido, scuole e università chiuse. A partire da lunedì 16 marzo, gli asili, le scuole elementari e medie e le università della Baviera – come nel resto della Germania – sono chiuse fino all’inizio delle vacanze scolastiche del 6 aprile, il che significa che rimarranno effettivamente chiusi fino al 20 aprile. Il governo statale ha messo in atto un piano di emergenza per la cura di alcuni bambini i cui genitori lavorano in professioni critiche come l’assistenza infermieristica o i servizi di emergenza. Strutture ricreative chiuse come: sauna, palazzetti dello sport, bar, cinema teatri, biblioteche, centri commerciali (..) a partire da martedì 17 marzo, anche tutte le “strutture ricreative” in Baviera saranno costrette a chiudere fino al 19 aprile. Chiusure dei negozi e orari prolungati dei supermercati. Tutti i negozi al dettaglio saranno inoltre costretti a chiudere a partire da mercoledì. Servizio limitato nei ristoranti. I ristoranti e le mense aziendali potranno rimanere aperti, ma solo in orari limitati. Da mercoledì 17 marzo i locali potranno essere serviti solo tra le 6 e le 18. Tutti gli ospiti dovranno essere seduti ad almeno 1,5 metri di distanza l’uno dall’altro e non più di 30 persone potranno trovarsi in un locale contemporaneamente. Investimenti nel settore sanitario. Le autorità bavaresi offriranno anche un maggiore sostegno al sistema sanitario, per garantire che vi siano sufficienti forniture e attrezzature. Le capacità di test del coronavirus saranno notevolmente ampliate, ma solo coloro che mostrano i sintomi del virus saranno sottoposti al test. Anche gli ospedali saranno orientati al trattamento dei pazienti affetti da coronavirus. Pacchetto di aiuti per le imprese in Baviera. Per proteggere l’economia dello Stato dalle conseguenze dell’epidemia, la Baviera mette a disposizione delle imprese locali un pacchetto di aiuti di 10 miliardi di euro sotto forma di sovvenzioni o investimenti statali. Söder ha concluso «nessuno sarà lasciato solo».

leggi anche: La Germania si avvicina all’Italia e si prepara a chiudere tutti i negozi. Ristoranti solo dalle 6 alle 18

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, scrivi a info@berlinoschule.combanner scuola berlino schule

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Screenshot YouTube

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Scongiurare il panico, non tirare il freno a mano – se non ci sono gli estremi – della locomotiva tedesca è un’altra delle ragioni che hanno rimandato un lockdown vero come a New York: la Germania non […]

  2. […] Scongiurare il panico, non tirare il freno a mano – se non ci sono gli estremi – della locomotiva tedesca è un’altra delle ragioni che hanno rimandato un lockdown vero come a New York: la Germania […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *