Un caso a Berlino mostra quanto il controllo documenti agli aeroporti sia superficiale

Clamoroso errore al controllo passaporti

Una donna inglese è riuscita a volare con Easyjet da Londra a Berlino usando per sbaglio il passaporto di suo figlio. Dopodiché è stata bloccata all’aeroporto di Berlino, dove il personale al controllo passaporti si è reso conto dell’errore. La donna è successivamente riuscita a risolvere il problema facendosi inviare la foto del documento, ma non è stata la fine delle sue disavventure.

Il personale di terra di Easyjet ha scannerizzato il passaporto sbagliato

Il Daily Star riporta la notizia di una donna inglese di 33 anni, studentessa della Westminster University, che è riuscita a passare i controlli della compagnia Easyjet all’aeroporto di Londra Luton. Lanesha Riley, madre di due bambini, si è presa una vacanza insieme a sua madre e un’amica dopo gli esami. Ha viaggiato da Londra Luton all’aeroporto di Tegel a Berlino e ai controlli a Londra ha presentato il passaporto di suo figlio. Un errore di distrazione del quale non si è resa conto. Sembra che anche il personale di Easyjet non se ne sia accorto. Infatti al controllo il personale di terra ha scannerizzato il passaporto, e non ha notato che fosse quello del figlio, quindi ha lasciato che la donna partisse per Berlino.

La donna si è resa conto dell’errore dopo essere atterrata a Berlino

Dopo essere atterrata a Berlino, ha dovuto esibire il passaporto, in quel momento si è resa conto dell’errore. «Ero in coda al controllo di frontiera a Berlino e ho aperto il passaporto quando avevo due persone davanti a me» ha detto alla BBC. Dopodiché è stata bloccata al controllo passaporti. La donna ha risolto il problema facendosi inviare la foto del suo passaporto, in questo modo a potuto dimostrare la sua identità. Tuttavia non sarebbe potuta ripartire senza documenti, quindi ha dovuto pagare 186 sterline per far venire la cugina e farsi portare il passaporto. Lenesha ha commentato l’incidente alla BBC «Fa paura pensare a chi altro potrebbe entrare e uscire dal paese con un passaporto diverso». Anche un portavoce della compagnia aerea ha commentato l’evento «La signora ha presentato i dati corretti online» ha poi aggiunto «Il controllo visivo supplementare effettuato prima dell’imbarco avrebbe dovuto rilevare il problema». Un portavoce dell’aeroporto britannico ha detto che «In nessun momento la sicurezza è stata compromessa». Ha aggiunto «Stiamo lavorando con easyJet per capire cosa è successo in questa occasione».

Leggi anche: “Il nuovo aeroporto di Berlino cerca 20mila volontari per simulare evacuazioni e altre situazioni al limite

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Picture: screenshot from Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *