Ryanair blocca i rimborsi dei voli. Disponibili solo voucher

La compagnia aerea Ryanair ha sospeso l’emissione dei rimborsi per i voli cancellati a causa dell’emergenza Coronavirus

Ultimamente è bene tenere sempre sott’occhio le mosse che le compagnie aeree decidono di compiere durante l’emergenza Covid-19. Sembra infatti che la compagnia irlandese abbia deciso di chiarire lo stato delle cose dichiarando: “attualmente non sappiamo quanto è destinata a durare la situazione di emergenza”. Dopo aver lasciato a terra gran parte dei propri aerei, pur rimanendo a disposizione dei Governi in caso di rimpatri o emergenze, Ryanair ha sospeso tutti i rimborsi.

Nessun rimborso in contanti

Nelle ultime comunicazioni via a-mail inviate ai clienti, la compagnia ha specificato che per ottenere i rimborsi dei voli annullati bisognerà attendere fino alla fine della situazione attuale, pertanto un tempo indeterminato, in quanto al momento non è possibile prevedere quando i voli riprenderanno normalmente. La compagnia low cost ha però precisato che sarà comunque possibile richiedere un Voucher dal valore del costo del volo, così come resta attiva la possibilità di cambiare la prenotazione senza perderne il valore economico. Secondo quanto scritto su Simpleflying, il motivo di tale decisione è anche pratico, ovvero la mancanza del personale che normalmente si occupava dell’elaborazione dei pagamenti.

Un cambio repentino

Quando, circa un mese fa, è stato comunicato lo stop dei voli, la compagnia irlandese ha subito dichiarato di non prevedere un ritorno alla normalità sino a giungo. Inoltre, senza ricorrere agli aiuti di Stato, ha preso decisioni importanti come quella di lasciare molti aerei a terra, di ridurre lo stipendio dei dipendenti così come il personale. Inizialmente Ryanair è riuscita a gestire la situazione e i clienti hanno ricevuto i primi rimborsi in contanti. Tuttavia, ad oggi la situazione è cambiata notevolmente e non sarà possibile ricevere un rimborso prima che l’emergenza diminuisca. Al momento si può contattare la compagnia aerea solamente via e-mail, in quanto non è possibile contattare il servizio clienti telefonicamente.

Leggi anchePotsdam, ospedale in crisi: “Morte già 28 persone, abbiamo bisogno di aiuto da Berlino”

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *