Levi Strauss, la storia del tedesco che inventò i blue jeans e fondò la Levi’s

Levi Strauss, la storia di un uomo nato in Germania e diventato famoso per aver fondato il primo marchio di jeans al mondo

Levi Strauss, nato Löb Strauß, nasce nel 1829 a Buttenheim, Baviera, da una famiglia di origini ebraiche. Il giovane Löb è il più piccolo di 7 figli e all’età di 18 anni raggiunge i propri fatelli a New York dove lavoravano nel settore dei tessuti. Levi però decide di cercare le proprie fortune ancora più lontano. Si sposta quindi a San Francisco nella West Coast. Qui apre un’impresa di commercio all’ingrosso di tessuti la Levi Strauss & Co per i lavoratori giunti per la corsa all’oro. Il vero successo comunque non inizia prima del 1872. In quell’anno un sarto del Nevada, tale Jacob Davis, gli propone di diventare partner commerciale per la registrazione di un nuovo modello di pantaloni di materiale denim con dei rivetti nei punti di tensione. Nascono così i blu jeans registrati a nome di un’azienda cointestata la  Jacob Davis and Levi Strauss & Company.

Immagine copertina Levi's Pixabay

L’ascesa del gruppo Levi’s nel mondo

Nel 1890, anno della nascita del modello 501, la Jacob Davis and Levi Strauss & Company viene incorporata dall’impresa di famiglia la Levi Strauss & Co. Dodici anni dopo il fondatore Levi muore e il 26 settembre 1902 il marchio viene ereditato con successo dai propri nipoti e dai parenti acquisiti Haas. Il secondo dopoguerra sancisce la consacrazione della Levi’s da abbigliamento da lavoro tipico della West Coast all’indumento casual per eccellenza. La crescita avviene di pari passo con la scelta dell’azienda di abbandonare la vendita all’ingrosso e di dedicarsi alla sola produzione di abbigliamento. Bisogna aspettare qualche anno però per vedere i loro jeans esportati oltre oceano. È il 1965 quando la divisione internazionale viene formata. Da quella data i Levi’s spopoleranno a livello mondiale.

I Jeans, una storia lunga dei secoli che passa per Genova

La storia vuole che il nome Jeans provenga dal francese Genes, Genova, e che già dal 16° secolo alcuni genovesi commercino un tipo di cotone proveniente da Chiari in Piemonte e da Nimes Francia simile a quello usato dal marchio Levi’s. È dal 1800 però che si hanno notizie più certe. In questo secolo i produttori francesi di Denim, da de Nimes luogo di provenienza,  incomiciano a esportare la propria merce passando per il porto ligure. Questo tessuto resistente giunge così negli Stati Uniti dove era particolarmente amato dai lavoratori della West Coast. Ci vogliono comunque alcuni decenni prima che Levi Strauss e Jacob Davis creino dal denim i famosi blu jeans conosciuti in tutto il mondo.

Immagine Pixabay blue jeans

Leggi anche: Destination Denim, a Berlino la prima edizione di uno straordinario festival Amazon dedicato alla moda. Ed è gratis

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine copertina screenshot Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *