Le banche del latte della DDR, ovvero come le mamme aiutavano le altre mamme

La realtà delle banche del latte umano donato, una tradizione di lunga data della Germania

La pediatra Marie-Elise kayser fondò la prima banca del latte a Magdeburgo in Germania nel 1919. Il suo intento era quello di combattere la mortalità infantile. Questa struttura infatti aveva lo scopo di selezionare, raccogliere, conservare e distribuire il latte materno utilizzato per soddisfare le necessità dei neonati pretermine. Durante la seconda guerra mondiale furono aperte altre 11 banche del latte, tra cui una a Berlino. A partire dal 1943, inoltre, fu approvata una legge sugli standard igienici del latte donato.

La concorrenza del mercato

Durante la Seconda Guerra Mondiale la raccolta e la conservazione del latte donato erano molto diffuse in Germania. Già nel 1959, la Germania Occidentale possedeva 24 banche del latte, mentre la Germania Orientale ne aveva 62. Tuttavia, a partire dagli anni ’70 l’interesse per queste declinò precipitosamente. In particolare, nella BDR le aziende di alimenti per i bambini iniziarono a commercializzare la produzione di latte per infanti prematuri. Inoltre, le persone iniziarono a diffidare del latte materno per questioni legate alla trasmissione di malattie, tra cui l’HIV. Al contrario, nella GDR i continui progressi nella neonatologia, che permisero di trattare neonati prematuri sempre più piccoli, causarono un aumento nella domanda di latte donato. Dopo la caduta del Muro, l’interesse del governo per le banche venne meno fino a causarne la chiusura nel 1990.

La necessità di nuove banche del latte

A causa degli alti costi per il mantenimento delle banche, oggi in Germania ne sopravvivono solo due dozzine. Nel 2018 direttori delle banche del latte, neonatologi, infermieri e pediatri hanno fondato l’associazione non-profit Frauenmilchbank-Initiative (FMBI). L’obbiettivo di tale associazione è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui vantaggi del latte materno. Esso, infatti, contiene fattori immunoativi, che proteggono la flora batterica intestinale del bambino, senza i quali molti neonati prematuri morirebbero. Inoltre, sostenendo i propri obbiettivi con i politici, la FMBI cerca di abbattere gli ostacoli finanziari e amministrativi che impediscono a molti ospedali di fondare nuove banche del latte.

Leggi anche: Covid, la Germania consente alle coppie non sposate di riunirsi

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *