La Germania sta per vietare i riflettori per salvare insetti e ecosistema

La Germania pianifica di proibire l’utilizzo di trappole luminose per insetti per salvare l’ecosistema

Lo scorso mercoledì 5 agosto, in nuovo disegno di legge, il Ministero dell’Ambiente del Paese ha proposto una serie di nuove misure a protezione dell’ecosistema degli insetti. La proposta fa parte di un più ampio piano di protezione voluto dal governo tedesco sotto pressione dei movimenti e delle associazioni ambientalisti. I cambiamenti proposti dalla legge prevedono restrizioni sia nell’uso di luci e riflettori sia in quello dei pesticidi. Mentre le trappole luminose dovranno essere vietate all’aperto, luci e faretti saranno proibiti dal tramonto all’alba per dieci mesi all’anno. Il progetto prevede inoltre che i nuovi lampioni e altre luci da esterno siano installate in modo da minimizzare l’effetto sulle piante, insetti e altri animali. Saranno poi proibiti l’utilizzo di erbicidi e insetticidi, soprattutto il glifosfato, nei parchi nazionali e nel raggio di 5/10 metri dai grandi specchi d’acqua, e i frutteti dovranno essere protetti in quanto habitat naturale per gli insetti. Il progetto di legge – che sottolinea l’importanza di questi animali per il nostro ecosistema e di come in Germania stiano scomparendo – spera di raggiungere l’approvazione entro ottobre. Tuttavia, per gli attivisti c’è ancora molto da fare. «Non fermeremo il declino degli insetti con il solo armeggiare», sottolinea Rolf Sommer, direttore del dipartimento tedesco del World Wildlife Fund (WWF).

I danni provocati dalle trappole e dall’inquinamento luminoso

Le trappole luminose, che consistono in lampade a fluorescenza che attirano gli animali al loro interno uccidendoli attraverso scariche elettriche, minacciano – con l’aiuto dei cambiamenti climatici – l’estinzione di numerose specie di insetti dal nostro pianeta. Secondo una delle stime più recenti, negli ultimi 30 anni sono stati persi più del 70 % degli individui, e secondo altri studi, la percentuale aumenterebbe del 2,5 % annuo, con conseguenze devastanti anche per tutte quelle specie che di insetti si cibano. Già lo scorso anno, la Germania aveva stanziato 100 milioni di euro per difendere questi animali e aveva richiesto la riduzione dell’inquinamento luminoso, che disturba il comportamento degli insetti notturni impedendo loro di trovare cibo o compagni per accoppiarsi. In questo, la Germania è stata il primo paese in Europa a richiedere interventi così mirati.

Perché gli insetti sono così importanti per il nostro ecosistema?

Senza la presenza di numerose specie, prime fra tutte quella delle api, la nostra stessa vita sarebbe messa a dura prova. Basta pensare a questo per capire l’enorme importanza che questi insetti hanno per il nostro pianeta. È infatti loro il compito di impollinare e disperdere i semi, riciclare sostanze organiche, regolare la presenza di parassiti e nutrire poi altri animali. In sintesi, sono loro a pulire l’ambiente in cui viviamo e a mantenere viva la componente vegetale e animale. Nasce da questo l’estrema importanza della loro salvaguardia.

Leggi anche: L’arte a pois di Yayoi kusama sarà di scena a Berlino

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *