La Germania contribuirà al bilancio dell’UE con il 42% in più

Sulla base dell’attuale proposta della Commissione Europea la Germania vederebbe il suo contributo annuale aumentare del 42 per cento

In base ad una recente proposta della Commissione europea, la Germania dovrebbe contribuire con 13 miliardi di euro in più all’anno al bilancio dell’Unione Europea. Lo Stato dell’UE e i leader di governo, tra cui Angela Merkel, si riuniranno venerdì in videoconferenza per discutere la proposta di bilancio della commissione. In parallelo si discuterà anche della proposta della Commissione di un piano di ripresa economica dal Coronavirus da 750 miliardi di euro da integrare nel bilancio dell’UE.

Si prevede un incremento di 13 miliardi di euro

La proposta di bilancio, che copre le finanze dell’UE per i sette anni dal 2021 al 2027, prevede che la Germania contribuisca in media con 13 miliardi di euro (14,6 miliardi di dollari) in più all’anno. Più di recente, il governo federale ha trasferito ogni anno a Bruxelles una media di 31 miliardi di euro. Con un plus di 13 miliardi di euro, in futuro ammonterebbe a 44 miliardi di euro. Sulla base dell’attuale proposta della Commissione Europea, secondo quanto riportato dal quotidiano tedesco Die Welt, il contributo annuale della Germania al bilancio dell’ UE aumenterebbe del 42%. Inoltre, secondo la proposta di Bruxelles, gli Stati membri dovrebbero contribuire al bilancio per i prossimi sette anni con circa l’1,075% della loro produzione interna lorda (PIL) nel bilancio. Questo si basa sul PIL per il 2018 e significa che i contributi totali aumenterebbero in totale fino a 1,1 trilioni di euro (1 trilione di sterline).

Maggiori contributi per finanziare la ricerca e la protezione del clima

Il rapporto del giornale si basa su cifre fornite in risposta a una richiesta di Gerald Ullrich, il Presidente del Partito Libero Democratico (FDP) nella Commissione per gli affari europei del Bundestag. Tuttavia le cifre del governo federale sono indicative e mancano ancora i dettagli della proposta della Commissione Europea per il calcolo del contributo esatto. Quindi il governo tedesco non è ancora in grado di dire quanto potrebbe essere elevato il contributo netto tedesco in futuro. In considerazione dei maggiori contributi, Ullrich chiede una modernizzazione del bilancio dell’UE. Ci devono essere più soldi per la digitalizzazione, la ricerca, lo scambio Erasmus, la protezione delle frontiere esterne e la protezione del clima. Inoltre, la tecnologia della difesa e le riserve mediche dovrebbero essere acquistate congiuntamente per risparmiare sui costi.

Leggi anche: IFA Berlino è stata confermata per settembre

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *