Germania, oltre 6000 contagiati, 13 morti. Il bollettino Land per Land

Quasi 5000 casi in tutta la Germania, 265 a Berlino. Da oggi misure drastiche adottate dal governo per cercare di contenere il contagio

I casi postitivi di Coronavirus/Covid-19 continuano a salire in tutta Europa. In Germania secondi i dati forniti dal Robert Koch Institut, oggi sono arrivati a oltre 6000 compresi i decessi. Gli stati più colpiti sono la Renania Settentrionale-Vestfalia (oltre 1500), la Baviera (oltre 1000) e il Baden-Württemberg (oltre 1000). In questi tre stati si sono verificati in tutto 12 decessi. Nella capitale tedesca sono stati finora scoperti 300 casi. Anche Amburgo è una delle città più colpite (260). Nel resto della Germania i Länder più colpiti sono la Bassa Sassonia (391), l’Assia (342) e la Renania-Palatinato (325). Gli altri stati verificano tutti meno di 200 casi. Negli ultimi giorni sono state prese drastiche misure di cautela per arginare il contagio. Nella capitale tedesca tra oggi e domani chiuderanno tutte le scuole e esercizi pubblici come bar, pub e negozi.  I ristoranti potranno rimanere aperti fino alle 18:00 se lo vorranno. Chiuse anche tutte le strutture sportive. Settimana scorsa anche le istituzioni culturali. Solamente banche, uffici postali e i supermercati potranno rimanere aperti per fornire servizio ai cittadini. Di recente abbiamo indicato tutte le strutture e i numeri a cui rivolgersi in casi di un sospetto contagio a Berlino. La settimana scorsa sono stati vietati gli eventi con più di 1000 partecipanti, mentre invece da questa settimana gli eventi pubblici e privati con più di 50. Nella giornata di ieri a Neukölln la polizia è intervenuta nei bar chiedendo a tutti gli ospiti di andarsene.

Controlli ai confini e aumento dei casi in tutta Europa in particolare in Spagna

Queste misure di sicurezza sono state prese in tutta la Germania, in particolar modo negli stati dove si stanno verificando più casi. Divieto d’ingresso e severi controlli ai confini con l’Austria, la Svizzera, Francia, Lussemburgo e Danimarca, a meno che non si abbia un motivo valido per oltrepassare il confine. Ci sono eccezioni, ad esempio, per il traffico merci. Il governo federale inoltre sconsiglia qualsiasi viaggio all’estero non necessario. Questo dopo l’enorme crescita dei casi in Francia che sono arrivati a quasi 5500, ma soprattutto in Spagna dove sono arrivati a quasi 10000 superando quelli della Germania.

Nella giornata di ieri l’Italia ha registrato il più alto numero di nuovi contagi e di decessi. Nel frattempo arrivano buone notizie dalla Cina

Situazione ancora più negativa in Italia, dove nella giornata di ieri sono stati registrati il numero maggiore di casi positivi (+2853). Ma soprattutto il numero più alto di decessi (oltre i 350). Mentre oggi dall’ultimo bollettino possiamo vedere che sono stati scoperti 2470 casi, un numero inferiore rispetto a ieri.  Al momento ci sono 23073 casi positivi, 2749 sono stati dismessi e 2158 sono deceduti. I casi stanno crescendo esponenzialmente anche in Iran, 14991 in tutto, oltre 1000 nella giornata di ieri. Buone notizie invece dalla Cina e dalla Corea de Sud dove il numero di nuovi casi diminuisce ogni giorno ed è arrivato quasi a zero.

Leggi anche:”Coronavirus, nasce il gruppo FB per aiutarsi durante la quarantena a Berlino

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, scrivi a info@berlinoschule.combanner scuola berlino schule

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Picture: screenshot from Youtube

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *