Amazon da Flickr ©Die Linke Nordrhein Westfalia CC-BY-SA 2.0 https://www.flickr.com/photos/dielinke_nrw/16361670913

Germania, dipendenti Amazon in sciopero il giorno del Prime Day

I lavoratori tedeschi del colosso americano incroceranno le braccia durante uno dei giorni più impegnativi dell’anno per Amazon

I dipendenti Amazon di sei città tedesche hanno intrapreso uno sciopero proprio durante l’Amazon Prime Day, iniziato martedì 13 ottobre e che si concluderà mercoledì 14 ottobre, da sempre una delle giornate più impegnative per la società. I lavoratori dei magazzini del colosso di e-commerce americano delle città di Lipsia, Bad Hersfeld, Rheinberg, Werne e Coblenza hanno aderito all’appello di scioperare del sindacato dei Ver.di che ha chiesto ai dirigenti della società stipendi e condizioni di lavoro migliori per i suoi dipendenti. Secondo quanto riportato da CNBC, un portavoce di Amazon ha assicurato che, nonostante lo sciopero, i clienti riceveranno comunque in tempo i prodotti ordinati.

 

Stipendi più alti e condizioni di lavoro migliori non sono le uniche ragioni che hanno portato allo sciopero

Come riportato dalla CNBC, un portavoce dei Ver.di, durante una conferenza stampa, ha dichiarato di essere preoccupato anche per i metodi di ‘spionaggio’ che Amazon adotta per controllare i membri del sindacato all’interno dell’azienda. Una situazione che il sindacalista Orhan Akman ha definito «inaccettabile». Il 7 ottobre 2020 alcuni membri del Parlamento Europeo avevano scritto direttamente al fondatore e CEO di Amazon, Jeff Bezos, chiedendogli se l’azienda stesse assumendo agenti speciali per spiare sindacalisti e membri dello staff.

Pochi mesi fa i dipendenti tedeschi di Amazon avevano indetto un altro sciopero

Anche il 6 luglio, in Germania, i lavoratori di Amazon avevano indetto uno sciopero. Sotto accusa, quella volta, le pessime condizioni sanitarie che avevano portato decine di membri del personale ad ammalarsi di Coronavirus. Il sindacato aveva denunciato la mancanza di trasparenza da parte di Amazon dopo che i suoi lavoratori erano risultati positivi al Coronavirus. Il sindacato aveva affermato che l’azienda stava dando priorità ai profitti rispetto alla sicurezza dei suoi lavoratori. Nello stesso periodo anche i colleghi americani avevano indetto uno sciopero. Sotto accusa, anche quella volta, la poca attenzione di Amazon nel preservare la salute dei suoi lavoratori durante la pandemia.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Amazon da Flickr ©Die Linke Nordrhein Westfalia CC-BY-SA 2.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *