Elon Musk terrà personalmente alcuni dei colloqui di lavoro con gli ingegneri dell’impianto Tesla fuori Berlino

Il CEO di Tesla ha annunciato via Twitter che oggi, nonostante il lockdown, sarebbe arrivato a Berlino per intervistare gli ingegneri interessati a lavorare nella Gigafactory di Berlino

Lo scorso 5 novembre, attraverso il suo canale Twitter ufficiale, Elon Musk ha annunciato che la Gigafactory Berlin-Brandenburg è in cerca di ingegneri di punta. Ma chi vorrà candidarsi non verrà intervistato da un semplice impiegato delle risorse umane bensì da Musk stesso. L’amministratore delegato ha infatti scritto che sarà presente a Berlino dal 6 novembre per assistere di persona ai colloqui.

L’apertura della Gigafactory porterà numerosi posti di lavoro

La Gigafactory è per Berlino/Brandeburgo una boccata d’aria fresca. Lo stato tedesco è intervenuto fornendo abbondante liquidità, ma una definitiva ripresa non può che passare da una ripresa degli investimenti. Per la fabbrica è previsto un costo di 1,065 miliardi di euro, ma lo stimolo positivo per l’economia è dato anche dai nuovi 12.000 dipendenti che con il loro salario creeranno nuovi consumi, senza contare l’effetto di immagine sulla città.

Gli ostacoli incontrati dalla compagnia

In seguito alla pandemia da Covid-19, la compagnia ha perso quote di mercato per via delle problematiche riscontrate nella produzione delle berline del Modello X e del Modello S. Il prezzo della Berlina Gauntlet era stato inoltre ribassato dallo stesso Musk lo scorso 14 ottobre per vincere la concorrenza dell’avversaria Lucid Motors. Infine, la costruzione della Gigafactory Berlin-Brandenburg ha causato un’ingente deforestazione, evento che ha scatenato le reazioni di gruppi ambientalisti e di un tribunale tedesco. La società, in risposta, ha annunciato che ripianterà alberi su un’area che supererà di tre volte il lotto dell’impianto, e che si servirà dei pannelli solari anche di pannelli solari per produrre parte dell’energia necessaria per la Gigafactory.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *