Berlino, niente più chiusure alle 23 per i ristoranti

Da mercoledì bar, ristoranti e birrerie possono tornare a rimanere aperti oltre le 23

Da mercoledì, 10 giugno, i ristoranti, bar e le birrerie di Berlino potranno rimanere aperti oltre le 23. La sospensione del coprifuoco non è ancora stata approvata, ma verrà confermata domani dal Senato di Berlino. Probabilmente però saranno validi nei ristoranti e nelle birrerie ancora determinate restrizioni contro il Coronavirus. Gli ospiti possono sedersi solo ai tavoli e non possono andare al banco per le ordinazioni. Inoltre devono registrare la loro presenza nel locale compilando e firmando un modulo. Infine, naturalmente i locali non devono essere troppo affollati.

I club rimangono ancora chiusi

A causa della diffusione del Coronavirus, le birrerie, i ristoranti e i club sono rimasti chiusi dal 14 marzo. Dal 15 maggio i ristoranti sono tornati di nuovo operativi, ma con l’obbligo di chiudere alle 22. Dal 2 giugno anche le birrerie hanno potuto riaprire di nuovo, fino alle 23. Il Senato inizialmente non voleva concedere orari di apertura illimitati perché temeva che un maggior consumo di alcol avrebbe indotto la gente a comportarsi in modo più irrazionale. Tuttavia, in questo periodo, il consumo degli alcolici si è spostati dai bar e dalle birrerie agli Spätis, che sono aperti fino a tarda notte e sistemano i tavoli all’aperto. Se da una parte, bar, ristoranti e birrerie hanno ricominciati a offrire i loro servizi, dall’altra i club continuano a rimanere chiusi.

Leggi anche: Germania, hotel sul mare vieta l’ingresso a obesi sopra i 130 kg

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *