Berlino, coppia rientra da Manchester e contagia tutta la famiglia

A Berlino è in corso un’operazione di tracciamento di una coppia risultata positiva al Coronavirus dopo essere rientrata da Manchester

Due turisti turchi sono risultati positivi al Coronavirus 6 giorni dopo il rientro da una vacanza a Manchester. Ora, tutta la famiglia è infetta, compresi i 4 figli e la nonna. Inoltre, 50 persone che hanno avuto contatti con la coppia dopo il loro ritorno sono in quarantena. Di queste, 13 sono finora risultate positive al Covid-19. Un funzionario dell’ufficio sanitario di Berlino ha affermato di aver cercato di contattare più volte Ryanair, la compagnia aerea sulla quale viaggiavano i due coniugi, senza aver ricevuto però alcun tipo di feedback. Ryanair, al contrario, sostiene di aver fornito alle autorità tedesche tutte le informazioni pertinenti.

La ricerca dei passeggeri contagiati

La compagnia aerea abitualmente fornisce alle autorità della sanità pubblica gli elenchi di contatti di passeggeri di fronte a casi sospetti di Coronavirus. Un dipendente ha affermato:”Abbiamo ricevuto la richiesta del Dipartimento della sanità dell’ufficio di Berlino il 22 luglio e Ryanair ha risposto lo stesso giorno con la documentazione idonea rilasciando il documento di volo in base alle normative GDPR. Le autorità sanitarie tedesche hanno effettuato la richiesta solo dopo 5 giorni e abbiamo fornito i dettagli dei passeggeri richiesti”.

Adeguate precauzioni

Da quando sono state introdotte le restrizioni di viaggio, il numero di passeggeri si è ridotto drammaticamente. Di conseguenza, l’industria ha subito una grave pressione finanziaria. Infatti, molte compagnie aeree, tra cui Easy Jet, Ryanair, British Airways e Virgin Atlantic hanno dovuto tagliare decine di migliaia di posti di lavoro. Tuttavia le compagnie aeree si stanno fornendo di tutti i dispositivi necessari per garantire voli in sicurezza e portare il numero dei passeggeri ai livelli pre-pandemici. Il Robert Koch Institute (RKI) ha assicurato che il viaggio aereo stesso non avrebbe favorito la diffusione del virus, nonostante le persone non fossero state in grado di rispettare le regole di distanziamento. “I jet moderni hanno sistemi di filtro dell’aria che li rendono più sicuri di altre forme di viaggio”. Lo ha riferito Lothar Wieler, presidente del RKI.

Leggi anche: Più di un quarto dei tedeschi ha un background straniero

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *