Ristoranti, teatri, cinema: la Germania approva nuove pesantissime restrizioni dal 2 novembre

Le nuove restrizioni verranno votate domani dal Bundestag e interesseranno tutta la Germania

Il Governo federale e i Länder sono arrivati a una drastica decisione per cercare di contenere i contagi da Covid-19 durante la riunione svoltasi mercoledì 28 ottobre. È stato deciso che dal 2 novembre fino a fine mese verrà attuato un secondo lockdown che interesserà tutta la nazione e verranno inasprite le restrizioni già esistenti, soprattutto per quanto riguarda i viaggi nazionali e gli incontri tra persone. Le nuove restrizioni verranno approvate dal Bundestag nella giornata di giovedì 29 ottobre. La Cancelliera ha dichiarato che saranno stanziati 10 miliardi per aiutare le attività che saranno interessate dalle restrizioni. Durante la conferenza stampa il sindaco di Berlino Michael Müller ha dichiarato che «la nostra speranza è che queste restrizioni durino solo quattro settimane. Dobbiamo tutti impegnarci perchè questa soluzione funzioni».

Gastronomia

Bar, ristoranti, pub e kneipe dovranno chiudere dal 2 novembre e potranno effettuare solo servizio da asporto. Le mense possono invece rimanere aperte.

Scuole e luoghi di lavoro

La chiusura delle scuole non è prevista dal nuovo decreto. Le aziende sono state invitate a implementare il più possibile il lavoro da casa.

Tempo libero

Rimarranno chiusi per tutto il mese di novembre cinema, teatri, musei, sale da concerti, sale da gioco, casinò, bordelli e saranno  vietati tutti gli eventi. Le funzioni religiose, invece, potranno svolgersi normalmente rispettando il distanziamento. Si potranno incontrare massimo due nuclei famigliari per 10 persone in totale.

Sport e manifestazioni sportive

È vietato lo svolgimento di allenamenti con più persone, mentre è concesso svolgere sport individualmente. Palestre, piscine e saune dovranno chiudere, mentre le partite della Bundesliga verranno disputate a porte chiuse.

Negozi e supermercati

Rimarranno aperte le attività commerciali all’ingrosso e al dettaglio ma non potrà essere presente più di un cliente ogni 10 metri quadrati. Rimarranno chiusi massaggiatori, estetisti e studi di tatuaggi.

Viaggi all’interno della Germania

Saranno consentiti solo gli spostamenti ritenuti essenziali come viaggi di lavoro già organizzati. Pernottare in strutture ricettiva sarà vietato, tranne che nei casi di emergenza.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Berlino © Bundestag, Bandiera Tedesca – Felix Mittermeier – Pixabay CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *