Berlinale, al prestigioso mercato delle co-produzioni 11 progetti su 21 saranno di donne

11 dei 21 progetti cinematografici proposti al mercato di co-pruduzione della Berlinale sono diretti da donne.

Per la prima volta in 17 anni, oltre il 50% dei film che verranno presentati al Berlinale sono diretti da donne. In totale 11 delle 21 produzioni proposte quest’anno vedono una donna nel ruolo di regista. Parlando di “equilibrio di genere” il Berlinale di questo anno ha fatto centro. L’evento di networking / scuola di cinema The Berlinale Talents, che si svolgerà dal 20 al 27 febbraio, presenterà un gruppo equilibrato dal punto di vista di genere. Parteciperanno 255 registi da 86 paesi, tra cui 126 donne, 123 uomini e sei persone che hanno preferito non per dichiarare il loro genere.

Tra le registe che si presenteranno sul red carpet Adina Pintilie, Pepa San Martín e per la prima volta la star belga Veerle Baetens. 

Tra i progetti firmati al femminile si annoverano il nuovo film di Adina Pintilie, vincitrice dell’orso d’oro di Berlino e miglior primo lungometraggio con Touch Me Not nel 2018. La regista rumena torna a Berlino con un film drammatico: Death and the Maiden, prodotto da Manekino Film di Bucarest. Dopo essersi aggiudicata il premio della giuria internazionale Generation Kplus di Berlino nel 2016, torna sulla scena la regista cilena Pepa San Martín. Il suo nuovo progetto, Happiness, narra l’amicizia di una vita di due ragazze che trascorrono un week end fuori casa. Nel cast Paulina García, vincitrice dell’orso d’argento di Berlino per la sua interpretazione da protagonista nella Gloria di Sebastián Lelio nel 2013. Debutta alla regia la star belga Veerle Baetens con The broken circle breakdown, di Savage Film. 

Tutti gli ex studenti di Berlinale Talents.

Giunto alla sua diciottesima edizione, il Berlinale Talents ha formato quasi 8.500 ex studenti in tutti i campi. La classe del 2020 comprende talenti dai campi della regia (113), produzione (50), recitazione (15), sceneggiatura (2), cinematografia (16), montaggio (14), scenografia (12), vendite e distribuzione ( 9), composizione degli spartiti (7) e sound design (9), nonché giornalismo cinematografico (8). 

Leggi anche: Berlinale 2020, il presidente della giuria sarà un leggendario attore inglese

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *