https://pixabay.com/it/vectors/virus-maschera-coronavirus-malattia-4999857/

Approfondito studio tedesco dimostra l’assoluta utilità dell’obbligo di mascherine

La National Academy of Science ha rilasciato un articolo che espone orgogliosamente al pubblico i risultati di una ricerca scientifica. 
Gli autori, utilizzando il metodo di controllo sintetico, hanno provato l’efficacia reale delle mascherine nella lotta al Coronavirus.

A parlare sono i dati: di fatto, le mascherine riducono del 47% le segnalazioni giornaliere di nuove infezioni.
In effetti, ben prima del nefasto 2020 si sapeva bene che le mascherine facciali fossero di indubbia necessità sia in casi di virus, sia per il personale sanitario. Ancora nessuno si era però avventurato a verificarne l’efficacia, con dati alla mano, contro il Covid-19. 
A farlo, quindi, hanno provveduto Timo Mitze, Reinhold Kosfeld, Johannes Rode e Klaus Wälde.

La cittadina tedesca di Jena

Dietro questo studio, un evento peculiare: la città di Jena è uscita quasi indenne dalla pandemia. Avvenimento interessante, senza dubbio degno di nota. Gli autori pertanto, intrigati dalla singolarità dell’evento, hanno dato avvio alle loro ricerche. A quanto pare, la cittadina tedesca avrebbe imposto l’obbligo delle mascherine tra l’ 1 e il 10 aprile 2020, anticipando l’imposizione nazionale di ben diciannove giorni. 
Incredibilmente, le segnalazioni di nuove infezioni degli abitanti hanno subito un arresto del 90%. Cifra importante, di cui è largamente responsabile la fascia degli ultra sessantenni.

In che modo è stata condotta la ricerca?

Gli scienziati si sono avvalsi del metodo di controllo sintetico, che analizza le variazioni di 401 distretti municipali tedeschi a partire dall’imposizione delle mascherine. Si sono in seguito affidati al modello SIR standard per studiare il lasso temporale che ha separato le infezioni dalle segnalazioni. 
Hanno in tal modo raggiunto un gruppo di controllo sintetico da paragonare al campione di Jena. 
Le prime e significative differenze sono sostanziali: mentre in una regione di controllo si sono verificate 100 nuove infezioni in 20 giorni, a Jena se ne sono riscontrate solamente 25. 
Parlando in percentuali, Jena ha contato una riduzione del tasso di crescita delle infezioni di circa il 70% rispetto ad un’altra area presa in analisi. Il merito, alle mascherine.

Jena sul podio, ma solo grazie alle mascherine?

Gli autori sottolineano che il merito dei frutti raccolti da Jena è largamente dovuto alle mascherine, ma non solo.
Anticipando infatti le misure di protezione, i cittadini avrebbero sviluppato un senso di rispetto verso le misure igienico-sanitarie molto prima del resto della Nazione.
Se quindi la chiave risiede nella prevenzione, è inevitabile dedurre che si fosse imposto l’obbligo di indossare le mascherine prima di aprile, gli effetti positivi sarebbero stati maggiori.
Per quanto interessante e accurato però, gli stessi autori dell’articolo mettono in chiaro che per ottenere un quadro completo, ci sarebbe necessità di studi aggiuntivi. Clima, nazione e altre circostanze potrebbero infatti modificare sensibilmente i dati.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *