Da 28mila a 40mila: la Germania ha aumentato i posti in terapia intensiva in poche settimane

Gli ospedali tedeschi dispongono ora di 40.000 posti letto per la terapia intensiva

Le cliniche in Germania sono state potenziate per i casi gravi di Covid-19. Il numero di letti in cui i pazienti possono essere ventilati o ricevere cure intensive è aumentato in modo significativo. Secondo le ipotesi della Federazione ospedaliera tedesca, il numero di posti letto per la terapia intensiva è aumentato da circa 28.000 a quasi 40.000. Di questi, circa 15.000-20.000 sono gratuiti, secondo quanto dichiarato dal presidente della Federazione Ospedaliera tedesca Gerald Gaß al giornale “Rheinische Post”. Le cliniche stanno anche creando ulteriore spazio per i pazienti meno gravi e che non necessitano di terapia intensiva. L’utilizzo normale della capacità degli ospedali è del 75-80 percento. Attualmente, circa 2000 posti letto sono occupati da pazienti affetti da Covid-19 e circa il 50% dei letti è ancora occupato.

Aumenta anche il numero dei respiratori per affrontare l’emergenza

Sono stati ordinati anche altri respiratori. Quando la pandemia è iniziata, erano disponibili circa 20.000 letti con respiratori. Gaß sostiene che bisognerebbe invece averne a disposizione circa 30.000. Alcuni dei ventilatori necessari sono stati portati da altre aree, come per esempio da sale di recupero, alcuni sono stati acquistati di recente, altri ancora sono stati riattivati. “Sono fiducioso che nelle prossime due settimane avremo a disposizione un dispositivo per tutti i pazienti di Covid-19 che necessitano di ventilazione”, ha detto Gaß.

Situazione attuale dei contagi in Germania

Attualmente la Germania è il quarto paese al mondo per numero di contagi dopo USA, Italia e Spagna. La John Hopkins University giovedì ha contato in totale 80794 casi di infetti e 1107 vittime. Secondo i dati di Berliner Morgenpost sono stati registrati quasi 2 mila casi in più in un solo giorno. La Baviera continua ad avere il triste primato in Germania di contagi (19153). A seguire ci sono il NordReno-Vestfalia con 2022 e il Baden-Württemberg (15971, ma con più decessi di tutti, 281). Nella capitale tedesca, alle 19 di ieri, giovedì, si registravano ufficialmente 3223 casi e 20 decessi, rispettivamente 230 e 2 in più del giorno precedente. Mitte il quartiere più colpito con 497 contagi seguito da Charlottenburg-Wilmersdorf (407), Neukölln (337), Friedrichshain-Kreuzberg (326), Tempelhof-Schöneberg (321) e Pankow (319, comprende anche Prenzlauer Berg).

Leggi anche: 200mila mascherine per Berlino sono state mandate negli USA

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina:  © Pixabay – CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *