200mila mascherine per Berlino sono state mandate negli USA

Andreas Geisel, membro del Bundesrat tedescoha confermato la confisca venerdì pomeriggio

200.000 mascherine destinate alla Germania, che dovevano essere consegnate alla polizia di Berlino, sono state dirottate dalla Thailandia verso gli Stati Uniti. Il politico della SPD presume che «ciò sia in relazione al divieto di esportazione delle maschere da parte del governo degli Stati Uniti». Geisel ha attaccato gli Stati Uniti dicendo:«Consideriamo questo come un atto di pirateria moderna. Non è così che si gestiscono i partner transatlantici. Anche in tempi di crisi globale, non bisognerebbe usare i metodi del selvaggio west. Esorto il governo federale a fare pressione sugli Stati Uniti affinché si conformino alle regole internazionali».

200.000 maschere di protezione per Berlino “deviate” negli USA

Le maschere erano state ordinate alla società 3M. Si doveva ricaricare la consegna a Bangkok e da lì trasportarla in Germania per via aerea. A Bangkok, la consegna è stata poi “reindirizzata” negli Stati Uniti, ha confermato la polizia di Berlino. Su richiesta di rbb24 Recherche, il dipartimento di polizia di Berlino ha specificato che solo una parte delle maschere protettive ordinate in Cina sono state confiscate a Bangkok. In totale, la polizia di Berlino aveva ordinato 400.000 mascherine FFP2 in Cina, di cui è improbabile che arrivino 200.000.

Il più grande fornitore di maschere respiratorie

3M è uno dei maggiori fornitori di maschere respiratorie per l’industria e l’assistenza sanitaria. Il produttore americano ha anche le sue maschere realizzate in Cina. Alla direzione generale delle dogane di Bonn, che lavora per il governo centrale per l’approvvigionamento centrale di maschere respiratorie per conto del ministero della sanità federale, attualmente non ci sono prove che le consegne ordinate per la Germania siano state dirottate negli Stati Uniti da autorità o intermediari.

Leggi anche: Germania, artisti e ricercatori spingono il governo per i Corona-Bond

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *