Perché è sempre un piacere rivedere Totò e Peppino divisi a Berlino

Totò e Peppino alle prese con il Muro di Berlino

Il film del 1962, diretto da Giorgio Bianchi su soggetto e trattamento di Age e Scarpelli, è il comico ritratto di due emigrati napoletani che si ritrovano a Berlino proprio nei giorni della costruzione del Muro. Parodia de I magliari di Rosi (1959) e di Vincitori e vinti di Kramer (1961), il lungometraggio si ispira anche a una celebre vicenda storica: lo scambio delle spie Powers e Abel. Ultimo lavoro che vede la coppia co-protagonista sul set, la vicenda comica è ambientata nella Berlino divisa, di cui vediamo il Muro e la Porta di Brandeburgo.

[adrotate banner=”34″]

Le comiche avventure di due napoletani a Berlino

Berlino 1961, Totò interpreta Antonio La Puzza, emigrato a Berlino da Acerra in cerca di fortuna. Arrivato nella capitale, viene fermato da due nazisti che gli propongono, dietro lauto compenso, di fingersi l’Ammiraglio Canarinis, criminale di guerra al quale è incredibilmente somigliante. Accettato l’accordo, La Puzza verrà coinvolto, insieme a Peppino (alias Peppino Pagliuca), in una lunga serie di scambi, fughe e falsi processi, nel corso dei quali i due tenteranno di dimostrarsi innocenti.

Le scene imperdibili

Il film, come tutti quelli in cui Totò e Peppino sono protagonisti, è costellato di gag e scene comiche. Tra le battute divenute celebri c’è la frase che La Puzza pronuncia dopo aver visto il centro di Berlino: «Ma come invece d’andare in città m’hai portato a Pompei, tutte ruderi!» e l’esclamazione «Io ho attraversato l’Alto Adige!», a memoria della traversata compiuta per arrivare in Germania. Ci sono alcuni episodi particolarmente esilaranti, – tra cui la scena del processo e quella in cui i due scoprono che è stato costruito il Muro -, di cui riportiamo i video e che invitiamo a vedere (o rivedere) poiché rappresentano un imperdibile classico della comicità italiana.

Leggi anche: Da Wenders a Moretti, in Europa nasce il Netflix di soli film d’autore. La presentazione a Berlino
[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]
Immagine di copertina: © Frame dal film Totò e Peppino divisi a Berlino.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *