Alessandro Maggia - video Berlino

Il video di un italiano sulla celebrazione del 30° anniversario della Caduta del Muro

Un video racconta sia ciò che rimane del Muro oggi che la festa per il 30esimo anniversario della sua caduta

Si intitola semplicemente 30° Anniversario Della Caduta Del Muro Di Berlino ed è il video realizzato da Alessandro Maggia (Starlight Video Productions) per raccontare lo scorso 9 novembre 2019 passato nella capitale tedesca. Dalla partenza (già tre giorni prima) dall’aeroporto di Venezia ai festeggiamenti davanti alla Porta di Brandeburgo. Il video, inizialmente “personale”, diventa ben presto un reportage di sette i luoghi emblematici dei 28 anni di Muro con tanto, grazie all’uso dello split screen, sia di localizzazione sulla mappa delle metro che di didascalia.

I luoghi del video

La chiesa di Gethsemanekirche di Prenzlauer Berg, lì dove il 5 novembre 1989 si gridà “Il muro deve cadere; Alexanderplatz (centro di molti dei moti di protesta, tra cui la manifestazione con 500mila persone del 4 novembre); la Porta di Brandeburgo presa d’assalto dai riunificati cittadini berlinesi; Kurfürstendamm, il viale in cui i cittadini orientali andarono a conoscere nei giorni successivi lo sfarzo dei fratelli occidentali; l’ex centrale della Stasi, ora Museo, a Lichtenberg; l’area del Palast der Republik, lì dove ora è in costruzione il Castello e l’East Side Gallery, il pezzo di Muro più lungo rimasto in piedi: sono questi i 7 luoghi del video di Alessandro Maggia. Il lavoro è utilissimo per chi vuole sapere in breve, e senza particolari sforzi, alcune tappe fondamentali di quel periodo e magari andarli a conoscere di persone durante una visita nella capitale tedesca.

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

3 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *