amazon, ©Christian Wiediger, https://unsplash.com/photos/rymh7EZPqRs

Germania, dipendenti Amazon annunciano sciopero prima di Natale

Fino al 21 dicembre i lavoratori di Amazon in Germania scioperano. Le ragioni sono dovute a controversie sui contratti e sui salari

Nella settimana prima di Natale i Verdi hanno invitato i dipendenti di Amazon Germania a uno sciopero. I dipendenti  che stanno scioperando sono quelli in un centro di distribuzione a Bad Hersfeld, nell’Assia orientale, il più grande centro di spedizione del commercio di Amazon in Germania. Lo sciopero è iniziato il 16 dicembre e proseguirà fino a sabato 21 dicembre. Già alla fine di novembre, i dipendenti del centro di distribuzione di Bad Hersfeld avevano smesso di lavorare in coincidenza con la campagna di sconti del Black Friday, in genere uno dei periodi più attivi dell’anno. In ogni caso l’azienda assicura che non ci sarà alcun disservizio. 

[adrotate banner=”34″]

I motivi dello sciopero

Gli scioperanti, rappresentati dal sindacato Verdi, vorrebbero ottenere una migliore regolamentazione delle proprie condizioni di lavoro. Gli scioperi hanno l’obiettivo di rivendicare migliori condizioni di lavoro, da regolare attraverso un apposito contratto collettivo. La battaglia che vede protagonisti Amazon e i suoi dipendenti, fiancheggiati dai sindacati, dura ormai da circa sei anni in Germania. Di fronte alle pretese dei lavoratori, che lamentano bassi salari rispetto a quelli medi dello stesso settore, l’azienda sostiene di fornire già ottime condizioni lavorative ai propri dipendenti. «È proprio durante il periodo natalizio» ha detto Mechthild Middeke, uno dei promotori dello sciopero «che i nostri colleghi sono più duramente caricati di lavoro, sotto stress e sistematicamente in straordinario. Questo dovrebbe essere riconosciuto con un bonus natalizio concordato collettivamente».

Breve storia di Amazon

Amazon è la più grande Internet company al mondo. Fondata nel 1994 e lanciata nel 1995, Amazon.com incominciò come libreria online, ma presto allargò la gamma dei prodotti venduti a DVD, CD musicali, software, videogiochi, prodotti elettronici, abbigliamento, mobilia, cibo, giocattoli e altro ancora. Time Magazine proclamò Bezos, il suo fondatore, Uomo dell’anno nel 1999, a riconoscimento del successo di Amazon nel rendere popolare il commercio elettronico.

Leggi anche: Germania, la nuova tassa dell’ambiente farà diminuire le tratte Flixbus dal 2020

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

 

immagine di copertina: Amazon, ©Christian Wiediger, cc0 on unsplash

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *