I Kina (e non solo) arrivano in concerto a Berlino

Kina C Facebook https://www.facebook.com/kinastorieepensieri/photos/a.589340688113656/589340884780303/?type=3&theater

Al Clash arrivano in concerto i grandi del hardcore punk italiano: i Kina

In una serata di musica anarco-punk, ma non solo, si esibiranno i Kina, i Zellen, Barox ed un ospite speciale a sorpresa. Prima dei live, sarà proiettato il documentario sui Kina Se ho vinto se ho perso, diretto da Gian Luca Rossi. Il locale dell’evento, il Clash, ospita concerti e feste da 15 anni. Le parole chiave sono musica punk-rock e fiumi birra. E di certo quest’evento non sarà diverso.

Kina Zellen C Facebook
Kina Zellen C Facebook

Un evento che riporterà agli anni del punk: Kina, Zellen e Barox

Alle 20.30 del 16 novembre 2019 verrà proiettato il documentario sui Kina Se ho vinto se ho perso. Alle 22, inizierà il concerto. I Kina, formati nel 1982 ad Aosta, sono una delle band punk hardcore più famose in Italia e in Europa. Hanno iniziato trattando tematiche politiche in un punk hardcore e sono evoluti creando un punk melodico e melanconico, con temi esistenziali e filosofici. Negli anni, si sono esibiti in squat e centri giovanili autogestiti. Si sono sciolti nel 1997, ma sono tornati con grinta. Dopo i Kina, si esibiranno i Zellen. Precedentemente conosciuti come Graue Zellen, ovvero celle grigie, rappresentano il punk-hardcore tedesco per antonomasia. Originari di Rendsburg e Amburgo, hanno suonato in case occupate, club e capannoni punk. Dopo un periodo di anarco-punk politico, hanno sviluppato un hardcore e poi suoni post-punk più melodici. Tuttavia, il messaggio politico è sempre rimasto. Le loro canzoni sono diventate inno di molte proteste antifasciste. I Zellen si sono sciolti nel 2001, per poi ritornare nel 2013 con due concerti a sorpresa. Dopo i Zellen, suonerà il DJ Barox, l’organizzatore dell’evento. Negli anni ’80, Barox era batterista della band hardcore punk torinese Negazione. Ha conosciuto i Kina negli anni d’oro del punk e insieme hanno avuto una esperienza berlinese. Ha vissuto in città come New York ed Amsterdam che gli hanno fatto scoprire le scene della musica hip hop ed elettronica. È tornato poi nella capitale tedesca, dove vive tuttora da 30 anni ed è DJ di musica italo disco. Nel 2003 ha aperto Piatto Forte, un negozio di vinili e punto di incontro di musicisti a Kreuzberg. Il negozio ha chiuso nel 2015, ma l’artista rimane ancora un punto di riferimento musicale nella città. In seguito alla performance di Barox, vi sarà un ospite speciale a sorpresa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ZELLEN (@zellen_online) in data:

Il Clash, il bar più punk di Berlino

Se si è fuori un martedì sera e non si sa cosa fare o non si riesce a trovare un locale aperto, il Clash è il luogo giusto dove andare. Aperto ogni giorno della settimana, e fino a tarda notte, questo posto non ti lascia mai solo o a mani vuote. Nel weekend è spesso molto affollato, ma il cortile e i tavolini esterni permettono a chiunque di godersi una bevuta. All’interno c’è anche un tavolo da biliardo, un biliardino e un flipper. Il locale ospita inoltre anche concerti live: trovate la programmazione sul sito ufficiale. Non fatevi spaventare dai buttafuori che spesso presenziano l’ingresso: controlleranno che non portiate all’interno bottiglie. Ma non preoccupatevi, perché l’entrata è sempre gratuita e non esiste il rischio di non entrare. Il locale infatti non fa discriminazioni e riesce a far sentire tutti parte di quel mondo eccentrico e rumoroso. Quando entrate, vi accoglierà un grande striscione che recita «Non c’è spazio per sessismo, razzismo, fascismo, omofobia, né per dei né per padroni». Un luogo, insomma, molto ospitale, senza troppi vezzi, ma affascinante e disinibito, unico nel suo genere. Un vero simbolo della vita underground di Berlino.

Se ho vinto se ho perso

16 novembre 2019

20:30 – 3:30

Clash

Im Mehringhof, Gneisenaustraße 2A, 10961 Berlino

prevendite booking@clash-berlin.de

12 euro alla cassa

Evento Facebook 

Leggi anche: Clash, dal 2004 il bar punkabbestia (e non solo) di Berlino


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Kina anni ’80 © Facebook 

Leave a Reply