Berlino, grida Allah Akbar e si scontra con 6 auto. Autorità “È attentato”

Incidenti in autostrada a Berlino. Dietro gli eventi ci sarebbe l’ombra del terrorismo islamico.

Un uomo di nazionalità irachena di 30 anni, si è reso colpevole di 3 incidenti nell’autostrada A100 di Berlino, importante superstrada urbana della città. L’attentatore avrebbe urlato “Allah Akbar” prima di continuare a speronare violentemente le auto a lui prossime. Nella tragedia sono rimaste ferite 6 persone, 3 delle quali verserebbero in gravi condizioni. Minacciando di essere armato, l’uomo ha terminato la propria corsa dopo aver causato un incidente frontale con una motocicletta. A quest’ultimo atto è seguito il suo arresto.

L’arresto

Dopo la lunga scia di incidenti che ha provocato, l’uomo è sceso dalla sua vettura ed ha posizionato sopra di essa una scatola che minacciava avere un contenuto “pericoloso”. Gli agenti però, sono riusciti a sopraffare il trentenne ed arrestarlo. Il pacco conteneva degli attrezzi da lavoro ed il suo veicolo, il quale trasportava altre scatole, non presentava tracce di esplosivo. Le forze dell’ordine hanno provveduto ad interrompere il traffico in autostrada, causando notevoli rallentamenti ed ingorghi.

La matrice islamica

Secondo le autorità, che stanno vagliando tutte le possibili ipotesi riguardo al folle gesto, il motivo sarebbe da ricercarsi nell’estremismo islamico perseguito dall’uomo. Ad Afp, un portavoce della procura ha riferito che allo stato attuale delle indagini le circostanze degli avvenimenti potrebbero avere matrice islamica. Dall’attentato del dicembre del 2016 al mercato di Berlino, in cui persero la vita 12 persone, l’allerta terrorismo è sempre stata alta. Le autorità da quel momento hanno sventato decine di attacchi, di cui 2 nel novembre 2019.

Leggi anche: Germania, un poliziotto si inginocchi sulla testa di un 15enne – Video

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *