Lo straordinario piano di Berlino: soldi e supporto agli artisti perseguitati politici

La città di Berlino all’avanguardia nel supportare gli artisti perseguitati politici. Si conferma paradiso artistico in Europa

Il 12 agosto 2021 la città di Berlino ha annunciato la creazione di un fondo previsto per il 2022 per gli artisti perseguitati politici. Il Dipartimento per la Cultura del Senato intende mettere a disposizione fondi per finanziare progetti di artisti che sono dovuti fuggire dal loro paese di origine a causa di motivi politici. Ancora una volta Berlino si dimostra all’avanguardia nell’elaborazione di progetti culturali. Artisti di ogni provenienza ed estrazione sociale troveranno supporto in una città da sempre considerata vero e proprio paradiso artistico in Europa. Assistere artisti minacciati in paesi in guerra o sotto dittature si allinea alle linee guida europee in materia di tutela e protezione internazionale.

Usare l’arte per facilitare la coesione sociale

Uno dei motivi principali di questa decisione, che non è una direttiva solo della città di Berlino, ma coinvolge anche l’Unione Europea, è quello di incentivare e accelerare l’inclusione culturale e artistica degli artisti perseguitati politici. L’Unione europea in particolare spinge da molti anni verso politiche multiculturali che non prevedano omogeneità, bensì un convivere in armonia di culture diverse. Berlino si allinea a queste direttive con un grande piano di finanziamenti per il 2022. Nello specifico, il programma del Senato prevede aiuti economici a chi è vittima di minacce e soprusi nel paese d’origine e a chi ha dovuto lasciare il paese per poter esprimere la propria arte.

Una definizione ampia di artista

Il Dipartimento per la Cultura del Senato propone una visione decisamente ampia di artista. Infatti, nella definizione è incluso chiunque abbia completato un’accademia o che sia semplicemente attivo nelle arti o nella cultura. A chi soddisferà questi requisiti saranno offerte specifiche opportunità, per essere facilitati a entrare nel mercato del lavoro di Berlino. Con questo progetto la città si dimostra ancora una volta un’eccellenza nell’ambito della tutela artistica.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine in copertina: Berlino, Pixabay, WagnerAnne CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *