L’età dell’ebbrezza, il libro di Vincenzo De Lucia sul processo di Steglitz e la gioventù ribelle della Berlino anni ’20

L’età dell’ebbrezza, edito da Spring, racconta l’avvincente e drammatica vicenda conosciuta come Steglitzer Schülertragödie (tragedia di Steglitz)

Giugno 1927. Per sfuggire a un’estate insolitamente torrida, i due liceali Paul Krantz e Günther Scheller si trasferiscono nella casa estiva dei genitori di Günther, a Mahlow, villaggio del Brandeburgo pieno di seconde case di famiglie benestanti berlinesi. Alterati dal cognac e delusi dalla vita, i due stringono un delirante patto omicida-suicida. Prima Günther avrebbe ucciso con la pistola di Paul l’amico Hans Stefan, di cui era segretamente innamorato e che in quel momento era a letto nella stanza accanto con Hilde, giovanissima e fascinosa sorella di Günther. Poi Paul avrebbe ucciso Günther e Hilde, il cui amore contendeva con Hans, e infine si sarebbe suicidato. La notte tra il 27 e il 28 giugno 1927 Günther assolse la propria parte del folle piano: nell’appartamento berlinese dei suoi genitori in Albrechtstraße 72 C, quartiere Steglitz, il giovane sparò ad Hans Stefan prima di rivolgere la pistola alla propria tempia. Paul, invece, non ebbe il coraggio di portare a termine la seconda parte del piano. Fu accusato di possesso illegale di arma da fuoco e di concorso in omicidio.

L'età dell'ebbrezza di Vincenzo De Luca

L’età dell’ebbrezza, il processo alla base del libro

È a questo punto che si apre la seconda parte del libro di De Lucia. Qui l’autore ricostruisce in modo scrupoloso e appassionante i giorni del processo a Paul Krantz e, più in generale, l’atmosfera della Berlino weimariana. Sulla testa del  diciannovenne pende una condanna alla pena capitale. Il processo si tiene nel febbraio 1928, dura poco più di dieci giorni e scandaglia la vita sentimentale e sessuale dei giovani coinvolti nella vicenda. Lo scalpore è enorme in tutta la Germania. Al dibattimento partecipano anche Eric Frey, avvocato di grande prestigio chiamato a difendere l’imputato, e personalità del mondo della cultura come il sessuologo Magnus Hirschfeld e il pedagogista Eduard Spranger.

Lo sciacallaggio dei media

Ma la vera protagonista del dibattimento diventa, suo malgrado, Hilde Scheller, chiamata in aula come testimone principale (era presente la notte dell’omicidio-suicidio) e sostanzialmente finita, agli occhi dell’opinione pubblica, sul banco degli imputati. Il processo a Paul Krantz, allora, si trasforma in un processo ai costumi dissoluti dei ragazzi e soprattutto delle ragazze della Berlino weimariana. Hilde diventa l’oggetto preferito dei pettegolezzi pruriginosi della stampa. Per dieci giorni scrittori, giornalisti giunti da tutta Europa, fotografi, giudici, insegnanti, educatori e psicologi, senza arrossire dalla vergogna, toccano le vite di Hilde e Paul, li spogliano, li vivisezionano, li pressano con domande ossessive che suonano come una condanna non tanto ai fatti di Steglitz, quanto al desiderio di amore e di libertà dei giovani berlinesi, percepito dai conservatori come un pericolo per la tenuta dell’ordine sociale costituito. Sullo sfondo, magistralmente descritta da De Lucia, la tragedia della Germania di Weimar, sconfitta nella Grande Guerra e umiliata a Versailles, che inevitabilmente incide sui turbamenti e sulle pulsioni nichilistiche di un’intera generazione.

Vincenzo De Lucia, l’autore di L’età dell’ebbrezza 

Vincenzo De Lucia ha insegnato Lingua e Letteratura tedesca al liceo Guacci di Benevento. Relatore in diversi convegni internazionali presso le Università di Lipsia, Amsterdam e Bratislava, ha collaborato nel 2003 con il Museum Europäischer Kulturen di Berlino. Si è occupato di problematiche interculturali come ricercatore dell’A.N.S.A.S (ente di ricerca del MIUR) e ha tradotto dal tedesco diverse opere letterarie. È autore della raccolta di racconti La scelta (Midgard Editrice). Nel 2016 ha pubblicato la guida storico-letteraria sulla capitale tedesca A spasso per Berlino, nel 2019 Contro Verso. Storie di resistenza alla barbarie nazista e nel 2020 Destini di donne nella Germania nazionalsocialista.

L’età dell’ebbrezza

di Vincenzo De Lucia

Casa editrice: Spring Edizioni

Prezzo di copertina: 13,30 €

acquistabile in libreria o online qui 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Hilde Scheller durante il processo Krantz a Berlino (febbraio 1928), da Wikipedia (Erich Salomon)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *