Germania, un terzo della popolazione non vuole il vaccino

Secondo uno studio della Fondazione Bertelsmann un cittadino tedesco su tre rifiuta la vaccinazione Covid

La Germania sta procedendo con le vaccinazioni contro il COVID-19. Nel frattempo, il numero di persone che sono morte a causa del virus è salito a più di 68.000. Nonostante questo, in molti sono ancora scettici sul vaccino. Le parole della Merkel sulla campagna di vaccinazione sembra non stiano ottenendo i risultati sperati. Un nuovo sondaggio commissionato dalla Fondazione Bertelsmann ha scoperto che una parte sostanziale della popolazione tedesca ha delle perplessità sulle restrizioni da coronavirus e in generale sul vaccino. Il 34% degli intervistati ha dichiarato di non voler essere vaccinato. Il restante 66% si è dichiarato favorevole a sottoporsi alla vaccinazione. Per il sondaggio, l’Istituto Norstat ha intervistato più di 1.000 adulti in Germania durante l’ultima settimana di novembre 2020.

La crisi pandemica intensifica le tensioni nella società

Secondo lo studio, le persone tendenti alla performance e al successo sarebbero maggiormente orientate al rifiuto delle restrizioni e delle vaccinazioni. Al contrario, le persone che sostengono valori come la giustizia e la tolleranza, sembrerebbero sostenere e accettare di più le limitazioni legate al virus. “La pandemia da Covid-19 esaspera i conflitti di valore che già sobbollivano prima”, ha detto il co-autore dello studio Yasemin El-Menouar, commentando i risultati ottenuti. Gli atteggiamenti, quindi, sembrano variare a seconda dell’ambiente di valori di appartenenza.

BioNTech e Pfizer godono di una popolarità maggiore rispetto ad AstraZeneca

Il tipo di vaccino offerto gioca chiaramente un ruolo fondamentale. Se alle persone viene chiesto di scegliere un vaccino a loro scelta, notiamo come BioNTech e Pfizer ricevono il più alto punteggio di approvazione. Il vaccino AstraZeneca, invece, non è così popolare. Tra i rapporti sulla sua minore efficacia e le prove aneddotiche di effetti collaterali più gravi, nelle ultime settimane sono emersi casi di migliaia di dosi di vaccino AstraZeneca inutilizzate in Germania. Molte persone hanno cancellato i loro appuntamenti e hanno scelto di aspettare invece un vaccino diverso. La Germania sta ancora discutendo cosa fare con queste dosi di vaccino rimaste.

Immagine di copertina da: Screenshot di YouTube.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *