Germania, 3300 dipendenti di ospedale in quarantena

Tutto il personale dell’ospedale deve sottoporsi alla quarantena

Come riporta la TVO, sono 23 i casi di positività al Covid nella variante inglese B117. I 3300 dipendenti della Klinikum Bayreuth, nella Baviera settentrionale, devono stare tutti in quarantena al di fuori delle ore lavorative. L’accesso all’ospedale è bloccato e si accettano solo casi gravi. In un’intervista alla TVO, il primario dott. Thomas Bollinger ha affermato che il primo caso nell’ospedale potrebbe essersi verificato ad inizio gennaio.

La situazione sarebbe sotto controllo e non è prevista la chiusura totale dell’ospedale

Il Süddeutsch Zeitung riporta che per le autorità la situazione nell’ospedale è “tesa, ma sotto controllo”. Martedì scorso sono stati curati 80 pazienti Covid, di cui 11 in terapia intensiva. Tutte le misure igieniche sono rigorosamente rispettate, in particolare l’impiego di attrezzature di protezione complete. Attualmente, i pazienti devono essere dimessi dall’ospedale solo se hanno ricevuto due tamponi a distanza di 48 ore, ciascuno con esito negativo. Da martedì, inoltre, tutti i dipendenti dell’ospedale non possono utilizzare i trasporti pubblici tra il luogo di residenza e il luogo di lavoro e sono soggetti alle normali norme di quarantena in ambiente domestico. Schmälzle, il portavoce dell’ospedale, dichiara al SZ che non si deve temere la chiusura totale della clinica. Attualmente ci sono 586 pazienti in cura, mentre i letti disponibili sono 1086. 

Non si sa ancora con certezza da dove provenga la variante inglese

Le persone dell’ospedale colpite dalla variante inglese, come riporta il Süddeutsch Zeitung, sono state colpite duramente dal virus. Ma come ci sia arrivata la variante inglese all’ospedale di Bayreuth ancora non si sa. Al test sono stati e saranno sottoposti anche tutti i pazienti e non se ne accetteranno di nuovi, a meno che non si tratti di casi molto gravi. Si pensa a due possibili scenari per cui la variante inglese del virus è arrivata nell’ospedale. Un primo sospetto risiede in un camionista che ha viaggiato dal Regno Unito verso l’Europa e che si trovava in cura presso l’ospedale di Bayreuth. Una seconda probabilità, meno plausibile, deriva da una donna che a dicembre era tornata a Bayreuth dall’Inghilterra, ma non è mai stata all’ospedale.

 

Leggi anche Berlino pensa di cambiare le condizioni per la quarantena

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *