Francoforte sull'Oder

Francoforte sull’Oder e Słubice, le due città al confine tra Germania e Polonia

Il confine tra Germania e Polonia è poco distante da Berlino e lì si possono trovare due splendide città: Francoforte sull’Oder in Germania e Slubice in Polonia

Se state cercando una meta particolare e poco dispendiosa per le ultime gite estive, vi consigliamo di visitare il confine tra Germania e Polonia. Da Berlino con il treno regionale è possibile raggiungere in poco più di un’ora Francoforte sull’Oder, città sul margine tedesco che, come spiega il nome stesso, si affaccia sul fiume Oder. Sulla sponda opposta, invece, sorge Słubice, un comune urbano-rurale della Polonia. Infatti, è proprio il corso d’acqua a segnare il limite tra i due Paesi e oltre a visitare le città, vi consigliamo di camminare lungo le sue rive. Entrambi i lati offrono delle piacevoli passeggiate che costeggiano il confine, fiancheggiate da alberi e, nella parte tedesca, da deliziosi ristoranti.

Francoforte sull’Oder: parchi e aree verdi da visitare

Francoforte sull’Oder, da non confondere con Francoforte sul Meno, si trova a circa 80 chilometri a est di Berlino, sulla sponda occidentale del fiume. La città offre diversi spazi verdi in cui passeggiare e rilassarsi, tra questi vi consigliamo soprattutto il Wildpark Frankfurt. Si tratta di un parco faunistico che si estende per 16 ettari nel quartiere Rosengarten. Qui trovano casa diverse specie di animali, molte delle quali si muovono liberamente per il parco ed è possibile ammirare uno stagno e un piccolo impianto di apicoltura. Un altro luogo di svago per i francofortesi è l’Helenesee, un lago a circa 8 chilometri a sud della città. Sulle rive sono disponibili campi da calcio, pallavolo e tennis, scuole di sub e di surf, barche, pedalò e biciclette da noleggiare. Inoltre, da Pasqua a ottobre vengono organizzate attività sportive, feste in spiaggia e serate di musica dal vivo.

Francoforte sull’Oder: arte e cultura

Anche dal punto di vista culturale, Francoforte non delude i turisti. Infatti, la città ospita una delle più importanti collezioni d’arte della Germania orientale: il Museum Junge Kunst. C’è anche il Kleist-Museum, una mostra permanente dedicata alla vita e alle opere del poeta e drammaturgo Heinrich von Kleist, originario di Francoforte sull’Oder. Ma qui l’arte non è solo contenuta nei musei, è anche all’aperto, disseminata in tutta la città. Infatti, passeggiando per le vie potrete ammirare fino a 270 sculture e murales ad opera di artisti tedeschi. Per chi fosse più interessato all’architettura, invece, consigliamo la Marienkirche e il Rathaus. La prima è una delle chiese principali della città e uno degli edifici più grandi del gotico in mattoni della Germania settentrionale. Il Rathaus – anch’esso costruito con i mattoni rossi del gotico tedesco – è uno dei municipi di antichi e più grandi dello Stato. Infine, per un’esperienza unica recatevi al Theatre des Lachens, un teatro di burattini e marionette per adulti e bambini.

Słubice

Attraversando l’Oderbrücke si passa in Polonia, nella città di Słubice. Poco distante dal ponte c’è il Polenmarkt, mercato polacco, che attira non solo gli abitanti del posto ma anche molti tedeschi. Infatti, i prezzi della merce sono nettamente più bassi di quelli tedeschi ed è possibile pagare sia in euro che in złoty, valuta ufficiale della Polonia. Potrete recarvi tutti i giorni, dalle 8.00 alle 17.00, e troverete prodotti di ogni tipo, da vestiti e tessuti a strumenti per la casa, da prodotti gastronomici ad alcolici e sigarette. Inoltre, molti turisti sono interessati anche alle tracce della famiglia Kleist a Słubice, che per secoli ha fatto parte di Francoforte sull’Oder. Per questo, le due città hanno congiuntamente tracciato un percorso di 20 chilometri – nominato Sentiero Kleist – che attraversa i luoghi associati non solo allo scrittore Heinrich von Kleist ma anche al prozio Ewald Christian von Kleist, poeta ed eroe polacco, morto nella battaglia di Kunowice. Inoltre, in Piazza Wolności potrete ammirare una statua di Kasia di Heilbronn, protagonista dell’omonimo dramma di Heinrich von Kleist. C’è un altro monumento che non potete perdervi: quello dedicato a Wikipedia. È stato il primo al mondo che, come si legge sulla targa, “rende omaggio alle migliaia di collaboratori anonimi di tutto il mondo, i quali hanno volontariamente contribuito alla creazione di Wikipedia, il più grande progetto co-creato da persone nonostante le differenze politiche, religiose o i confini culturali”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Susann Barton (@_xsusex_)

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Francoforte sull’Oder da Flickr ©Rubina V. – CC2.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *