Colonia dovrà ridare celebre acquerello di Schiele alla famiglia ebrea un tempo derubata

Acquerello di Schiele: Colonia dovrà restituire l’opera alla famiglia ebrea un tempo derubata

Un acquarello dell’espressionista austriaco Egon Schiele (1890-1918) sarà restituito dalla città di Colonia agli eredi del precedente proprietario ebreo su raccomandazione della Commissione consultiva sui beni saccheggiati dai nazisti. La decisione per quanto riguarda l’opera “Crouching Female Nude” del 1917, conservato al Museo Ludwig di Colonia, è stata approvata dal comitato delle organizzazioni federali. Questo è quanto annunciato lunedì a Berlino dalla Commissione.

La vicenda

Secondo la commissione, il dentista Heinrich Rieger avrebbe ricevuto l’acquarello probabilmente dallo stesso Egon Schiele, suo paziente. Rieger aveva costruito per decenni un’importante collezione di arte contemporanea a Vienna, scrive la commissione appartenente al Centro tedesco per la perdita dei beni. Dopo che l’Austria fu incorporata alla Germania nazionalsocialista nel 1938, Riger fu sottoposto ad una grave persecuzione a causa della sua discendenza ebraica. La collezione d’arte di Rieger è andata persa a causa delle vendite di emergenza e del saccheggio nazista. Lo stesso Rieger fu deportato nel campo di concentramento di Theresienstadt nel 1942, dove morì successivamente. Sua moglie, invece, fu deportata ad Auschwitz nel 1944, dove probabilmente fu asfissiata nelle camere a gas già all’arrivo. Il figlio della coppia è fortunatamente riuscito a fuggire negli Stati Uniti nel 1938.

Confiscato il “Nudo Femminile”

Stando alle dichiarazioni della Commissione, i processi che circondano l’acquarello sono tuttora sconosciuti. La collezione di Rieger rimase in gran parte intatta fino al 13 marzo 1938. In particolare, Rieger ha venduto opere di Schiele solo in rarissimi ed eccezionali casi. Secondo le prove raccolte, la Commissione aveva stabilito che il “Nudo Femminile” accovacciato del marzo 1938 apparteneva ancora alla collezione d’arte di Rieger e che fu successivamente confiscato a seguito della persecuzione nazista.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Nudo Femminile di Egon Schiele – Museo Ludwig Colonia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *