Berlino vuole alzare nuovamente i prezzi dei mezzi pubblici

Dopo il rialzo di dicembre 2019, Berlino vuole alzare di nuovo i prezzi dei biglietti di quasi tutti i mezzi pubblici

L’associazione dei trasporti di Berlino-Brandeburgo (VBB) deciderà la prossima settimana se alzare nuovamente i prezzi di alcuni dei biglietti per viaggiare sui mezzi pubblici. L’aumento dovrebbe avvenire a partire dal prossimo 12 dicembre, data in cui entreranno in vigore i nuovi orari. In altre regioni, come in Baviera, le associazioni hanno già previsto un aumento fino al 3,7%, mentre a Berlino i prezzi di tutte le Bahn Card, abbonamenti e biglietti flessibili dovrebbero subire un aumento del 2,9 percento. L’ultimo aumento risale a dicembre, mentre le Bahn Card aumentano per la prima volta dal 2012. Deutsche Bahn, in un comunicato ufficiale, ha puntualizzato che il rincaro sarà dell’1.9 percento, un numero inferiore a quello dell’inflazione (4.1 percento). Non aumenteranno i prezzi dei biglietti super economici ed economici (17.90 euro e 21.50 euro) e il prezzo per la prenotazione del posto (4 euro in 2a classe e 5,30 euro in 1a classe). Prenotando un viaggio fino all’11 dicembre, i prezzi rimarranno gli stessi.

La reazione delle associazioni

L’associazione Pro Bahn di Berlino Brandeburgo ha espresso il proprio disappunto. Il presidente dell’associazione, Peter Cornelius, ha affermato: «Molti passeggeri si trovano anche in una situazione finanziaria difficile perché hanno un lavoro a orario ridotto o sono stati addirittura licenziati». Il motivo dei rincari è la perdita economica registrata durante i mesi del lockdown. Se i numeri dei passeggeri tornassero ai livelli precedenti alla pandemia, i prezzi potrebbero finalmente stabilizzarsi. Ma non è così: al momento i viaggiatori sono diminuiti perché molti, lavorando da remoto, non hanno più bisogno di recarsi ogni giorno in ufficio. “Sarebbe il segnale sbagliato”, ha detto il vicepresidente dell’associazione passeggeri berlinese Igeb Jens Wieseke. Wieseke ha suggerito di reperire i fondi più dal bilancio pubblico che dai prezzi dei biglietti. Una soluzione per chi non viaggia ogni giorno sarebbe comprare un pacchetto di otto biglietti, validi 24 ore nella zona AB, a 44 euro. Un prezzo proporzionalmente eccessivo: Wieseke chiede infatti soluzioni adatte alla situazione post-pandemica, che includano i lavoratori flessibili.

Com’è suddivisa la rete di trasporti pubblici a Berlino

La rete dei trasporti a Berlino è suddivisa in 3 zone concentriche: la zona A, che arriva fino all’anello della S-Bahn e comprende il centro della città; quella B, che finisce ai confini della città copre la periferia della città e l’aeroporto di Tegel; la zona C comprende l’hinterland berlinese (l’aeroporto Flughafen Berlin Brandenburg BER, Potsdam, Oranienburg). Gran parte delle destinazioni di interesse si trovano nella zona AB. Si possono acquistare biglietti combinati per le zone AB, BC e persino ABC. Gli adulti pagano tariffa normale; la tariffa ridotta è riservata ai bambini dai 6 ai 14 anni, mentre i bambini al di sotto di sei anni non hanno bisogno di biglietti.

Leggi anche: Berlino, la BVG lancia la carta prepagata per salire sui mezzi – Berlino Magazine

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Foto di copertina: Alexander Platz, Berlino © Mara Breunesse Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *