Scoperta nuova mega truffa sui centri di test rapidi a Berlino

Sospetti sulla fatturazione dei test rapidi a Berlino obbligano il governo federale a indagare su possibili frodi

La polizia sta indagando da mercoledì per sospetto di frode sulla fatturazione dei test rapidi per il Coronavirus. L’indagine coinvolge più di 50 sospetti e le perquisizioni sono ancora in corso. I sospetti sono sorti nel distretto di Neukölln nel mese di maggio, dopodiché i controlli si sono estesi in tutta la città. Solo da marzo a maggio sono stati registrati 5,2 milioni di test a Berlino, di cui 4,8 milioni in stazioni di test private. In queste stazioni, che operano grazie all’investimento di fondi pubblici, secondo molti giornalisti il numero di test fatturati e dichiarati è largamente maggiore rispetto al numero effettivo di visitatori.

Come funzionano i test rapidi a Berlino e le recenti chiusure

A Berlino da mesi è possibile effettuare test rapidi gratuitamente presso le stazioni di test private, le cosidette test-to-go. Da mesi, però, più di 300 di queste stazioni sono state chiuse: nel mese di giugno erano infatti circa 1650, mentre in quello di luglio solo 1300. Alcuni di questi centri sono stati chiusi per inadeguatezza nello svolgimento dei test, mentre altri per carenze igieniche. Questi test-to-go inizialmente ricevevano dai fondi pubblici 12 euro per le spese e 6 per il test, ma da luglio sono stati abbassati a rispettivamente 8 euro e 4,50 euro. A livello nazionale, nel 2021, si prevedono costi di 1,4 miliardi di euro per le stazioni di test private.

Non solo fordi nei centri di test rapidi a Berlino: le indagini in altre aree del Paese

L’eventualità di frodi con i test rapidi è una realtà che preoccupa i funzionari da mesi. Numerosi casi sospetti sono stati segnalati negli ultimi mesi in diversi stati federali. Il sospetto è nato da una segnalazione del Süddeutscher Zeitung alla fine di maggio. Nel mese di luglio il governo federale ha modificato il regolamento dei test per avere un maggiore controllo sulle fatture.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine in copertina: Foto di fsHH da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *