Berlino, musei statali gratis una domenica al mese

Le prime domeniche del mese a Berlino significano museo gratis per tutti

A Berlino la prima domenica del mese si può entrare gratis nei musei. L’obiettivo è attrarre più persone possibili, e consentire a tutti di visitarli. La domenica dei musei è un’iniziativa del Dipartimento per la cultura e l’Europa del Senato in collaborazione con il Commissario del Governo federale per la cultura e i media e l’Associazione nazionale dei musei di Berlino. L’obiettivo è rafforzare la partecipazione culturale e aprire le istituzioni culturali ai cittadini. Con i suoi 60 musei statali, la città di Berlino offre una vasta gamma di opzioni: cultura, arte, design, religione, storia, natura, cultura quotidiana e tecnologia. Oltre ai musei statali, alla domenica dei musei partecipano anche istituzioni private. Uteriori informazioni sono disponibili su www.museumssonntag.berlin .

Ricomincia la cultura a Berlino

Dopo il lungo stop a causa della pandemia, la cultura a Berlino sta ripartendo. Sono tanti gli eventi e le mostre previste per questo mese. Come in un’esplosione, Berlino torna a vivere e non si riesce a stare dietro tra tutte le cose da fare. Tra le cose più interessanti:

  • Halle am Berghain sta progettando una nuova mostra d’arte immersiva.
  • La storia di Berlino in dodici grandi musei locali
  • Nel 1920, molti quartieri e città indipendenti si fusero per formare la metropoli che conosciamo oggi. Al City Museum, una mostra che ripercorre 100 anni di Berlino

Giorni dei musei gratis 2021

  • 4 luglio
  • 1 agosto
  • 5 settembre
  • 3 ottobre
  • 7 novembre
  • 5 dicembre

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Museo, Pixabay, CC 0.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *