Berlino, come Google potrebbe aiutare nella ricerca della scomparsa di Rebecca

Google ha inviato alla polizia di Berlino una chiavetta USB con informazioni che potrebbero aiutare nella ricerca di Rebecca Rausch

Il 18 febbraio 2019, la allora quindicenne Rebecca Reusch è scomparsa dalla casa di sua sorella Jessica e del cognato Florian a Berlino-Britz, dove aveva soggiornato per il weekend. Quel lunedì mattina Rebecca sarebbe dovuta andare a scuola, ma purtroppo non ci è mai arrivata. Si dice che la ragazza, al momento della scomparsa, avesse con sé uno zaino rosso, una borsetta rosa-beige e una coperta di pile viola. Gli investigatori non hanno mai perso la speranza di ritrovarla e ora hanno forse una possibilità di svolta, grazie ad alcune informazioni fornite da Google.

Il presunto contenuto della chiavetta USB

Nonostante la studentessa sia scomparsa da ormai due anni, gli investigatori non rinunciano a cercarla. “Il caso Rebecca non è chiuso per noi, stiamo ancora cercando Rebecca“, ha detto Martin Steltner, portavoce del procuratore generale, in un video pubblicato lo scorso 5 febbraio. Come riporta Bild, la polizia di Berlino ha ricevuto una busta segreta dall’Irlanda, contenente una chiavetta USB protetta da password. Si presume che all’interno vi sia una vasta raccolta di dati dall’account Google di Rebecca, probabilmente relativi ai suoi spostamenti e alle sue ultime attività in rete. Erano stati gli inquirenti a chiedere assistenza alla sede europea di Google.

La speranza dei genitori di Rebecca

I genitori di Rebecca credono che la loro figlia sia ancora viva. Accusano la polizia di aver preso di mira, già dal primo giorno, Florian come autore del reato e di non aver voluto ascoltare i vari testimoni. Florian R. era stato arrestato il 28 febbraio 2019, per poi essere successivamente rilasciato. Il 4 marzo dello stesso anno era stato emesso un nuovo mandato di cattura per l’uomo, revocato il 22 marzo. Oggi Florian è ancora considerato un sospettato, ma non è tenuto in arresto, visto che le prove contro di lui sono insufficienti.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Foto:©pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *