Berlino, buone notizie: riapre lo storico bar/ristorante Zenner

Berlino: per maggio 2021 è prevista la riapertura delle porte del locale “Zenner”

Il 2021 sembra essere l’anno propizio per il locale storico “Zenner”, poiché il locale riaprirà dopo esser stato chiuso per due anni. Fino al 2019 una parte dell’enorme e antico edificio era utilizzata come ristorante e come birreria, mentre le zone sfitte cadevano in rovina. Quest’anno invece si riapre e a partire da maggio l’area di 8000 metri quadrati sulle rive del parco Treptower sarà sistemata gradualmente. La prima area a riaprire sarà l’area esterna con 1.500 posti e sarà seguita dalla birreria all’aperto dove sarà possibile sorseggiare di nuovo la birra Bürgerbräu Pils. Per il 2022 invece si prevede la riapertura della sala da ballo e della casatorre ed entro il 2024 dovrebbero essere sistemati anche i locali destinati all’alloggio della Körnervilla.

Lo storico locale “Zenner”

In questo 2021 ancora incerto a causa del Covid, i due giovani coraggiosi che hanno deciso di ridare vita allo “Zenner” sono gli ex gestori del “Wilde Renate” e della discoteca all’aperto “Else”, Sebastian Heil e Tony Ettelt. È un peccato non approfittare dell’unicità di questo locale:  l’antico “Zenner”, costruito circa 200 anni fa, è unico grazie alla posizione idilliaca sulle rive del parco Treptower e ciò gli permette di offrire  ai visitatori la possibilità di riposarsi sui prati, di passeggiare per i sentieri. In più, da una stanza in particolare, si può godere di una vista pittoresca sul fiume Sprea. In passato, poiché frequentato dalla borghesia e dall’alta borghesia, lo “Zenner” fu soprannominato il Sanssouci dell’Est. Qui si celebravano feste sfarzose, si ballava e si trascorrevano i pomeriggi estivi nella birreria all’aperto. La clientela del nuovo locale non sarà elitaria come nel passato, e lo chiarisce lo stesso Ettelt, il quale dichiara: “Vogliamo far rivivere questo storico luogo d’incontro. Vogliamo combinare cultura e gastronomia ad alto livello e creare così un’offerta stimolante e diversificata che sia accessibile a tutte le persone”. Per rilanciare il nuovo locale, i nuovi gestori sono alla ricerca di testimoni per il video documentario che mostrerà i racconti di ex ospiti di qualsiasi tipo come testimoni contemporanei, giovani o vecchi, ospiti unici o regolari. I due ragazzi sperano che con questo progetto si dia un impulso positivo all’industria e all’intera città.

https://www.google.it/search?q=haus%20zenner&tbm=isch&hl=it&tbs=il:cl&sa=X&ved=0CAAQ1vwEahcKEwjQkLvFve_uAhUAAAAAHQAAAAAQAg&biw=1519&bih=722#imgrc=22OIHXwDDukglM

Treptower Park: il popolare parco pubblico di Berlino

Se si fa visita al locale “Zenner”, vale la pena fare una tappa anche al vicino Treptower Park nel distretto di Treptow-Köpenick, non lontano dal centro città. È dal 1888 che il parco è aperto a tutti gli abitanti della città. Il parco, fiancheggiato dal fiume Sprea, offre la vista di un paesaggio fluviale, ampi prati, aree tranquille, giardini e posti per mangiare e bere. Per chi invece ama la dinamicità, c’è la possibilità di fare un giro in canoa o delle gite in barca partendo dal molo della passeggiata centrale verso i paesaggi acquatici della verde zona sud-est di Berlino. Inoltre, il Treptower Park ospita anche il Memoriale Sovietico: costruito dopo la fine della seconda guerra mondiale, il memoriale è sia un luogo di commemorazione per i soldati sovietici morti nella battaglia di Berlino sia luogo di sepoltura di circa 7.000 soldati russi.
Per gli amanti dell’astronomia si consiglia di visitare l’Osservatorio Archenhold, l’osservatorio più antico della Germania che ha anche telescopi moderni e un piccolo planetario. Da qui si può osservare il cielo con il telescopio rifrattore mobile più lungo del mondo: ha una lunghezza focale di 21 metri e per questo deriva il suo soprannome nel gergo popolare di “cannone del cielo”. Le altre attrazioni disponibili all’interno dell’Osservatorio sono la storica Sala Einstein, il Piccolo Planetario Zeiss e un museo di scienze celesti.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Zenner, Berlino ©Bundesarchiv, Bild 183-1990-0702-306 / CC-BY-SA 3.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *