Berlino avrà un memoriale per le vittime polacche della Seconda Guerra Mondiale

Un nuovo memoriale dedicato alle vittime polacche della Seconda Guerra Mondiale a Berlino

La costruzione di un memoriale in onore delle vittime polacche a Berlino è in agenda dal 2018. Mercoledì 15 settembre il Ministro degli affari esteri tedesco, Heiko Maas, ha confermato che verrà realizzato entro i prossimi quattro anni. Il Bundesrat ha sollecitato la sua costruzione, richiedendo a qualsiasi Governo si instauri in seguito alle elezioni del 26 settembre di includere nell’accordo di coalizione un impegno a costruire rapidamente il memoriale. Il progetto mira alla creazione di un luogo che valorizzi la relazione fra Germania e Polonia, dedicato sia alle vittime polacche durante la Seconda Guerra Mondiale che all’occupazione tedesca della Polonia. Il progetto, elaborato da un gruppo di esperti provenienti da entrambi i Paesi, prevede un monumento affiancato da esposizioni riguardanti la storia delle relazioni tedesco-polacche.

Un memoriale per le vittime polacche, un memoriale per la Polonia

La Germania invase la Polonia nel 1939, e continuò ad occupare brutalmente il territorio per cinque anni. Dei 3,3 milioni di ebrei presenti sul territorio, circa tre milioni vennero assassinati. Più di 2 milioni di cristiani polacchi furono uccisi. Numerosi i memoriali dedicati alle vittime del nazionalsocialismo a Berlino, ma nessuno in particolare alle vittime polacche; il Paese ha, però, sofferto in maniera particolarmente aspra la dittatura nazionalsocialista. Andrzej Duda, Presidente polacco attualmente in carica, ha dichiarato di percepire “la mancanza di un luogo a Berlino in cui poter deporre una corona per le vittime polacche della Seconda Guerra Mondiale”.

Altri memoriali dedicati alle vittime della Guerra a Berlino

Altri monumenti commemorativi a Berlino sono il Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa, il Memoriale per gli omosessuali perseguitati sotto il nazismo, il Memoriale ai Sinti e Rom vittime del nazionalsocialismo. Nella campagna circostante Berlino si può visitare Sachsenhausen, un ex campo di concentramento. La libreria vuota a Bebelplatz, vicino alla porta di Brandeburgo, ricorda il rogo dei libri avvenuto il 10 maggio 1933. Infine, il Memoriale della Resistenza tedesca, situato a Stauffenberg.

Leggi anche: Come sarà il luogo di culto “tre in uno” di Berlino per protestanti, ebrei e musulmani

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Memoriale dell’Olocausto di Pixabay, CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *