Alluvione in Germania, sempre più drammatico il bilancio: 80 morti e 1300 dispersi

Continua a crescere il tragico bilancio dell’alluvione che ha colpito gli Stati della Renania Palatinato e del Nordreno Vestfalia: 80 morti e 1300 dispersi

Continuano incessanti le operazioni di salvataggio dopo la drammatica alluvione che ha colpito i Land della Renania Palatinato e del Nordreno Vestfalia nella parte ovest della Germania. Le autorità hanno dichiarato che, fino ad ora, sono stati registrati 80 decessi, tra cui 2 vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di salvataggio e 9 ospiti di una struttura per disabili.. Nel distretto dell’Ahrwein (Renania Palatinato) si contano ancora 1300 dispersi. Molte persone sono ancora bloccate sui tetti delle loro abitazioni, in attesa di essere salvate. Per poter capire la tragica portata dell’evento atmosferico, basti pensare che, in 48 ore, sono caduti quasi 150 litri d’acqua per metro quadro in zone che in tutto il mese di luglio, mediamente, ne registrano 80.

Le operazioni di salvataggio sono state rallentate a causa del maltempo che continua a flagellare la zona

Nei luoghi più colpiti dall’alluvione sono subito arrivati 900 soldati della Bundeswehr, l’esercito tedesco. Elicotteri e barche sono gli unici mezzi utilizzabili per cercare di salvare le persone ancora bloccate. Le operazioni di salvataggio sono state ulteriormente rallentate a causa della pioggia, che ha ripreso a cadere nella mattinata di venerdì 16 luglio. Quasi 200.000 persone continuano a rimanere senza elettricità e anche la rete telefonica ha subito ingenti danni. I treni della Deutsche Bahn continuano a circolare a singhiozzo nelle zone colpite.

Il Governo federale stanzierà almeno 50 milioni di euro di aiuti per riparare gli ingenti danni provocati dall’alluvione

Angela Merkel, in questi giorni a Washington in visita al Presidente americano Joe Biden, si è dichiarata “sconvolta” dai danni e dalle perdite provocate dall’alluvione. Merkel ha poi continuato dicendo che “dovremmo aspettare ancora alcuni giorni per capire la vera portata di questo disastro ambientale”. Il Governo federale ha dichiarato che, inizialmente, verranno subito stanziati 50 milioni di euro per riparare i danni provocati dall’alluvione. Armin Laschet, Ministro presidente del Nordreno Vestfalia – nonchè candidato Cancelliere per la CDU alle prossime elezioni di settembre – ha dichiarato che la priorità, adesso, è di ricostruire tutte le infrastrutture distrutte. Laschet ha poi dichiarato come questa tragedia non deve assolutamente diventare “una situazione da sfruttare per la campagna elettorale”.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Leggi anche Germania, possibile neutralità climatica nel 2045, con 5 anni in anticipo sull’UE.

Immagine di copertina: Alluvione in Germania Screenshot da Youtube

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *