Climate Central, Alluvione, CC0 Public Demain, Foto di LucyKaef da Pixabay, https://pixabay.com/it/photos/alluvione-elba-meissen-emergenza-876580/

A causa del cambiamento climatico alcune città tedesche rischiano di scomparire

Uno studio di Climate Central dimostra le conseguenze del cambiamento climatico sulle coste della Germania. Brema e Amburgo rischiano di scomparire a causa dell’innalzamento del livello del mare.

L’organizzazione no-profit americana Climate Central ha studiato gli effetti del riscaldamento globale sulle aree costiere. L’associazione, formata da scienziati e giornalisti, ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo alle conseguenze del cambiamento climatico. Diffonde previsioni sul futuro del nostro pianeta, basandosi, tra gli altri, su dati forniti dalla NASA. Recentemente, ha pubblicato una mappa interattiva che mostra quali aree della Terra rischiano di scomparire nei prossimi anni a causa dell’innalzamento del livello del mare. Tra queste ci sono anche le coste tedesche, in particolare quelle della Frisia orientale. Intere città della Bassa Sassonia, tra cui Brema, potrebbero essere interessate dal fenomeno, insieme ad Amburgo. Proprio della città anseatica Climate Central ha condiviso un’eloquente foto via Twitter, che mostra il quartiere di Rothenburgsort completamente sommerso. Dovrebbe avvenire nei prossimi decenni se, secondo l’organizzazione, non si provvederà a cambiare le politiche ambientali e a ridurre le emissioni di CO.

Le critiche alle simulazioni di Climate Central

La mappa dell’organizzazione no-profit dà la possibilità agli utenti di indagare i possibili scenari futuri. Si possono selezionare vari parametri, come l’anno e il livello di controllo delle emissioni di gas serra, così che il sistema calcoli quali aree potrebbero essere colpite dalle inondazioni. Riguardo alle previsioni sulla Germania, però, non tutti sono d’accordo. Ralf Weisse, uno scienziato del Helmholtz-Zentrum Hereon che studia il cambiamento climatico nelle zone costiere tedesche, ha espresso alcune perplessità. Ha affermato che le aree in questione sono già a rischio con le normali alte e basse maree, e che si stanno già prendendo provvedimenti con dighe e altri sistemi di protezione. Ma nelle mappe di Climate Central questi sistemi di protezione non sono stati presi in considerazione. Comunque, afferma Weisse, anche se gran parte delle regioni costiere tedesche si trova appena sopra il livello del mare, o anche sotto, anche con un innalzamento di 110 cm le aree che potrebbero essere sommerse sarebbero molto meno estese rispetto a quelle indicate da Climate Central.

La Germania ha bisogno di politiche ambientali più sostenibili

Le previsioni rilasciate da Climate Central hanno di nuovo richiamato l’attenzione sul bisogno urgente di politiche ambientali più sostenibili in Germania. Già quest’estate, le alluvioni che hanno devastato la parte occidentale del Paese hanno costretto le autorità a riflettere sul cambiamento climatico. Nelle diverse aree colpite della Renania Palatinato, Nord Reno Vestfalia, Sassonia e della Baviera il livello dei fiumi si è alzato pericolosamente, inondando interi centri abitati e uccidendo quasi duecento persone. Il disastro ambientale è anch’esso riconducibile al riscaldamento globale, a causa del quale le grandi quantità di umidità trattenute dall’atmosfera si traducono in alluvioni come queste. Il nuovo Governo tedesco avrà l’arduo compito di diminuire le emissioni di gas serra, che dovrebbero ridursi  del 65% entro il 2030, rispetto ai livelli del 1990.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

In copertina: CC0 Public Demain, Foto di LucyKaef da Pixabay.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *